menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ennesimo colpo alla concessionaria di moto, bottino da 60mila euro

Nella notte un commando, composto da una decina di malviventi, ha assaltato la "Rebuschi" di via Gentilin a Carbonera: spariti sei mezzi e abbigliamento da cross. Auto rubata usata come ariete contro la saracinesca

Sei moto, metà delle quali di proprietà dei clienti che le avevano lasciate in riparazione, e abbigliamento da motocross di vario tipo. Questo il bottino, per un valore di oltre 60mila euro, di un furto, l'ennesimo, subito dalla concessionaria di moto Kawasaki "Rebuschi" di via Gentilin a Carbonera. Il colpo, il quattordicesimo negli ultimi quindici anni (il secondo quest'anno dopo il furto da 100mila euro subito ad aprile), è avvenuto alle 4.50, all'alba di oggi, venerdì.

Ad entrare in azione una banda composta da almeno dieci malviventi, muniti di due furgoni in cui è stata caricata la refurtiva e di una Bmw rubata a Montebelluna che è stata utilizzata come un ariete per scardinare la saracinesca. Il mezzo, stando alle immagini di videosorveglianza, è stato scagliato in retromarcia, a tutta velocità, contro la concessionaria. I malviventi, in meno di cinque minuti, sono riusciti a trafugare i mezzi e a dileguarsi. Rubato anche un altro furgone, con all'interno quattro biciclette da corsa, sparito dal capannone della vicina ditta "Perin". Sul posto sono intervenuti i carabinieri e la polizia che ora indagano sull'episodio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento