menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ruba i biglietti all'autista della corriera, minorenne denunciato

Bilancio dei controlli dei carabinieri di Conegliano nel mese di aprile. Ritirate 12 patenti di guida tra cui 5 per tasso alcolico fuori norma e una per guida sotto l'effetto di droghe

CONEGLIANO Dodici patenti ritirate di cui cinque per guida in stato di ebrezza e una perché l'automobilista fermato era al volante sotto effetto di sostanze stupefacenti. Questo il bilancio dei controlli svolti sulle strade dai carabinieri della Compagnia di Conegliano che hanno provveduto a ritirare anche cinque carte di circolazione. I militari hanno svolto vari controlli sul territorio che hanno portato a varie denunce.

Durante il controllo presso il parco Mozart del centro di Conegliano è stato identificato un cittadino italiano sul quale gravava un foglio di via della Questura per i comuni di Conegliano e Treviso; a Susegana è stata identificata una donna di origini rom, anch’essa gravata da foglio di via. Entrambi sono stati denunciati per la violazione della predetta norma ed allontanati dai rispettivi comuni.

Presso il Biscione di Conegliano, durante il controllo alle corriere di linea, è stato sorpreso un minorenne italiano in possesso di biglietti rubati che erano stati sottratti dal marsupio dell’autista da parte di un altro complice. Per il giovane è scattata una denuncia per ricettazione.

In via Filzi, grazie alla reazione di una donna che ha sentito dei rumori in casa, la pattuglia Radiomobile intervenuta sul posto, ha potuto successivamente identificare e denunciare a piede libero per tentato furto in abitazione, un minorenne di origine sud americana che aveva tentato di entrare in casa per rubare.

La scorsa settimana, a seguito di una chiamata d’allarme del supermercato del centro commerciale Conè, i militari del Nucleo Radiomobile sono intervenuti ed hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato di due giovani romeni, in Italia senza fissa dimora, per furto. I due, tentando di eludere il sistema di sorveglianza interno, avevano sottratto bottiglie di whiskey e champagne dagli scaffali delle bevande più costose ed avevano utilizzato una tronchesina per tagliare la fascetta antitaccheggio. Portati in udienza di convalida, sono stati poi condannati a seguito di patteggiamento a 10 mesi di reclusione e 400 € di multa ciascuno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento