menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Home Care Premium, il sostegno per persone non autosufficienti

Il progetto, promosso dall'INPS Gestione Dipendenti Pubblici in collaborazione con l'Ulss 9 Treviso, si rivolge ai dipendenti e pensionati pubblici, i loro coniugi conviventi e loro familiari di primo grado

E’ operativo nell’Azienda Ulss 9 di Treviso il progetto “Home Care Premium 2012” a sostegno delle situazioni domiciliari di non autosufficienza.

Il progetto e' promosso dall’INPS Gestione Dipendenti Pubblici e finanziato dal Fondo Credito e attività sociali. Il suo obiettivo e' quello di favorire in tutto il territorio nazionale percorsi innovativi e sperimentali di assistenza domiciliare a favore di persone non autosufficienti comprese nella gestione previdenziale “INPS Gestione Dipendenti Pubblici”

L’INPS ha infatti rilevato che i pensionati della Gestione Dipendenti Pubblici si trovano in una sorta di limbo: non sono abbastanza poveri da accedere ai servizi pubblici, e allo stesso tempo non sono in grado di sostenere economicamente interventi privati di assistenza.

Potranno usufruire del servizio i dipendenti e pensionati pubblici, i loro coniugi conviventi e loro familiari di primo grado.

I principali benefici previsti per gli aventi diritto sono contributi economici mensili, in base al reddito e fino a un massimo di 1300 euro. A erogare il contributo sara' direttamente l'Inps alla famiglia che si prende cura del richiedente.

Sono previsti inoltre servizi di trasporto o accompagnamento e servizi di sollievo domiciliare; frequenza di centri diurni e installazione di ausilii e domotica per ridurre la condizione di non autosufficienza.

E ancora: attività di formazione, consulenza e supporto ai nuclei familiari, ai volontari e alle assistenti familiari; attività di valutazione della non-autosufficienza e redazione del programma socio-assistenziale familiare, da condividere con la persona non-autosufficiente e la sua famiglia.

Home Care Premium 2012 ha durata annuale dal momento della presa in carico del cittadino con la definizione del progetto assistenziale e coinvolgerà un massimo di 130 persone.

Le domande possono essere presentate direttamente all'INPS, ma esclusivamente per via telematica previa richiesta di PIN, tramite il sito-web www.inpdap.gov.it e www.inps.it oppure con l’aiuto del Contact Center telefonico - 803164 (gratuito da telefono fisso) o 06-164164. Oppure si può ricorrere allo sportello dedicato presso l’Ulss 9.

In ogni caso il termine ultimo per presentare domanda è il 31 ottobre 2013.

In fase di istruttoria, saranno acquisiti “in automatico”, attraverso le banche dati dell’istituto, eventuali Certificazioni Legge 104, i valori dell’Attestazione ISEE, l’eventuale beneficio di indennità di accompagno o indennità di frequenza relativi al soggetto richiedente.

Per facilitare l’accesso dei cittadini al servizio e per una corretta comunicazione l’Azienda Ulss 9 ha attivato lo sportello informativo con una linea telefonica dedicata (0422 – 323625), attiva dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 ed il seguente indirizzo mail: homecare@ulss.tv.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Con un "gratta e vinci" da 5 euro ne vince 500mila

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento