Controlli antidroga sulle piste da sci: fermato un 16enne

Nella mattinata di lunedì 6 gennaio i carabinieri di Belluno sono entrati in azione sulle piste di Falcade per una serie di controlli in compagnia di Cyr, il cane antidroga della Compagnia

Un 16enne della provincia di Pescara, S.T., è stato trovato lunedì mattina, 6 gennaio, dai carabinieri della Stazione di Falcade, nel Bellunese, in possesso di 1 grammo di marijuana dopo un controllo antidroga sulle piste della nota località sciistica in provincia di Belluno. 

Il minore si trovava lì in vacanza quando è stato sottoposto dai militari a un'ispezione nel comprensorio di Val Biois, con l'ausilio dei cinofili della sezione di Torreglia. Il cane Cyr ha fiutato, addosso al ragazzo, la sostanza stupefacente, poi sequestrata. I controlli sono stati effettuati all'arrivo della cabinovia che sale dal centro di Falcade e arriva "Alle Buse". Nei prossimi giorni, affermano i carabinieri, i controlli continueranno anche negli altri comprensori, verificando anche gli sciatori con un tasso alcolemico non a norma. Gli sciatori presenti a Falcade, hanno assistito ai controlli con stupore e curiosità. E' infatti la prima volta che i controlli antidroga avvenivano sulle piste del celebre comprensorio sciistico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

WhatsApp Image 2020-01-06 at 18.20.38-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

  • Eletto "il Babbo più Bello d'Italia 2020", premiato anche un papà trevigiano

  • Diocesi di Treviso, nominati i nuovi sacerdoti della provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento