menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'autopsia scagiona i poliziotti: Donald Fombu Mboyo morto per arresto cardiaco

Il 30enne camerunense, secondo il medico legale, non è deceduto per asfissia: serviranno altri esami istologici e tossicologici ma gli agenti avrebbero rispettato le procedure

CONEGLIANO Donald Fombu Mboyo è morto per un arresto cardiaco. L'autopsia eseguita dall'anatomopatologo Alberto Furlanetto ha stabilito inoltre che il 30enne camerunense non è deceduto per asfissia e non presentava lesioni interne. Serviranno però ancora ulteriori esami istologici e tossicologici per poter capire quale sia stata la causa scatenante dell'arresto cardiaco.

L'operato dei due agenti del Commissariato di Conegliano sembra dunque aver rispettato le procedure. Iscritti nel registro degli indagati per l'ipotesi di reato di omicidio colposo, un atto dovuto secondo la Procura di Treviso, i due poliziotti non sarebbero di conseguenza responsabili della morte del 30enne, conosciuto nella comunità camerunense come “Baba Jah”. Per averne la certezza si dovrà attendere il deposito della relazione finale che è previsto tra 60 giorni.

La vicenda risale allo scorso lunedì. Poco dopo le 16.30 una pattuglia del Commissariato, dopo diverse segnalazioni giunte da alcuni residenti, ha intercettato Donald Fombu Mboyo in via Manin a Conegliano, in pieno centro. L'uomo ha opposto resistenza all'arresto mordendo al fianco uno degli agenti. Proprio mentre le forze dell'ordine lo stavano ammanettando, il 30enne è stato colto da malore ed è deceduto nonostante i tentativi dei sanitari di salvargli la vita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento