menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forconi a San Pietro, Gaetano Ferrieri minaccia di darsi fuoco

Uno degli animatori dei presidi "9 dicembre" della Castellana è stato bloccato martedì dalle forze dell'ordine. Insieme a un bresciano si stava cospargendo di liquido infiammabile

Caos, martedì, in piazza San Pietro a Roma. Due "forconi" sono stati bloccati dalle forze dell'ordine dopo che avevano minacciato di darsi fuoco. Uno dei due, rivela la Tribuna di Treviso, era uno dei protagonisti dei presidi "9 dicembre" della Castellana.

L'uomo, Gaetano Ferrieri di 56 anni, si trovava nella Capitale con gli amici di Castelfranco Veneto per consegnare in Parlamento le petizioni che chiedono le dimissioni della classe politica. Ferrieri, insieme a un bresciano, si è staccato dal gruppo per recarsi in piazza San Pietro.

Qui hanno seminato il panico, tenendo tutti con il fiato sospeso per due ore. Armati di bottiglia piena di liquido infiammabile e accendino, i due hanno minacciato di darsi fuoco se non fosse stato ricevuto da Papa Francesco. Tra lo stupore dei compagni di presidio, accorsi non appena sentita la notizia, Ferrieri e l'altro manifestante sono stati circondati e bloccati dalla polizia e dalla gendarmeria vaticana e poi messi in stato di fermo.

Ferrieri non è nuovo a questo tipo di proteste. Prima di aderire ai presidi "9 dicembre" aveva sostenuto circa un anno di sciopero della fame e aveva piantato una tenda in piazza Montecitorio, restandovi a lungo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Attualità

L'Arsenale di Roncade ceduto al fondo francese C-Quadrat

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Zona gialla dal 26 aprile, Confcommercio: «Grande iniezione di fiducia»

  • Incidenti stradali

    Scontro in A4 tra due tir e un'auto: morto sul colpo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento