Gris di Mogliano, la Regione respinge le accuse del sindaco

“Non esiste alcun rischio di sospensione delle forniture di servizi e prestazioni" ha replicato l'assessore ai servizi sociali Bendinelli

MOGLIANO VENETO “Dichiarazioni fuori tono, fuori misura, se si tiene conto anche di quanto ha fatto la Regione in questi anni per affrontare la voragine debitoria del Gris, ma soprattutto accuse infondate che respingo al mittente. Mi chiedo se in queste parole ci sia una vera preoccupazione per la struttura o se invece vengano usate per l’apertura della campagna elettorale”. Davide Bendinelli è secco nella replica al Sindaco di Mogliano Veneto Carola Arena sulla questione annosa del Gris sollevata proprio nei giorni scorsi dal primo cittadino..

“Non esiste alcun rischio di sospensione delle forniture di servizi e prestazioni – precisa Bendinelli – e il Sindaco dovrebbe ben saperlo, perché proprio l’opera certosina e impegnativa dei commissari straordinari nominati dalla Regione Veneto ha provveduto a riportare in pareggio la gestione amministrativa ordinaria dell’ente”. “Stia dunque tranquilla il Sindaco Arena – aggiunge l’Assessore regionale – anche perché la Giunta veneta, su mia proposta, ha approvato una deliberazione che verrà pubblicata a giorni con importanti stanziamenti, che mi auguro possano mettere la parola fine alla pesantissima situazione debitoria del Gris. Abbiamo compiuto uno sforzo economico rilevante ed elaborato una proposta di transazione che vedrà coinvolte le Ullss di riferimento e attenderà il nulla osta del Tribunale per rispondere ai creditori del Gris”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine Bendinelli porta una stoccata al primo cittadino di Mogliano: “Invece di agitare campanelli d’allarme ingiustificati – osserva – perché non fa pervenire in Regione, cosa che avrebbe dovuto fare da tempo, le proposte di competenza sulla programmazione locale e del distretto?”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, dodici lavoratori positivi in una ditta dell'hinterland trevigiano

  • Vento, grandine e alberi caduti: il maltempo flagella la Marca

  • Malore al risveglio, il sorriso di Alessandra si spegne a 44 anni

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Covid in azienda, 24 positivi: «Ci lavoravano dieci migranti della Serena»

  • Geox, cooperativa Venere in liquidazione: «Tutelare contratti e posti di lavoro»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento