Incidenti stradali Via Rizzera

Aveva investito e ucciso una donna: scoperto ubriaco, il broker è stato arrestato

Dopo il terribile incidente di venerdì sera a Vittorio Veneto, il 46enne Fabio De Zotti è stato costretto agli arresti domiciliari: dai controlli è risultato avere un tasso alcolemico di 1,6

E' finito agli arresti domiciliari con l'accusa di omicidio stradale, con l'aggravante della ubriachezza, il 46enne Fabio De Zotti, promotore finanziario di Carpesica, che venerdì sera ha investito con la sua Jeep Compass due donne lungo via Rizzera a Vittorio Veneto, uccidendone una, ossia la 69enne Letizia Sperti originaria di Farra d'Alpago (BL). Ancora ricoverata in ospedale a Treviso, invece, l'amica della vittima, la 61enne A.R. di Tambre (BL). A portare l'uomo alle manette sono stati i risultati dell'alcoltest dei carabinieri al quale è stato sottoposto successivamente all'incidente e che hanno dimostrato come fosse alla guida ubriaco con un tasso alcolemico di 1,6. De Zotti è ora in attesa della convalida del fermo, prevista per lunedì mattina, mentre la Procura sta in queste ore decidendo se effettuare o meno l'autopsia sul corpo della vittima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva investito e ucciso una donna: scoperto ubriaco, il broker è stato arrestato

TrevisoToday è in caricamento