rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca Silea / Via Giacomo Matteotti, 24

Scambiati per operai, erano ladri: svaligiata la canonica dei preti lefebvriani

Il colpo messo a segno nella sede del Priorato San Marco a Lanzago di Silea, attualmente in ristrutturazione. Usato un flessibile per aprire la cassaforte, ingente il bottino

Priorato San Marco nel mirino dei ladri: teatro del furto la canonica di Via Giacomo Matteotti a Lanzago di Silea, attualmente in ristrutturazione.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso", i ladri sono entrati in azione nei giorni scorsi quando don Luigi e don Ciad erano fuori sede per impegni sacerdotali. L'esterno della canonica è attualmente coperto dalle impalcature: scambiati per operai, i ladri hanno fatto irruzione nel tardo pomeriggio forzando una finestra sul retro e, con un flessibile, sono riusciti ad aprire la cassaforte. Ingente il bottino del furto: un calice d'oro e soldi in contanti, offerte dei fedeli della chiesa lefebvriana di Silea. Ventiquattr'ore dopo il furto in canonica, i ladri sono tornati a colpire in un'altra abitazione sempre di Via Matteotti a Lanzago. Entrambi i furti sono stati denunciati ai carabinieri di Silea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scambiati per operai, erano ladri: svaligiata la canonica dei preti lefebvriani

TrevisoToday è in caricamento