menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La foto del ladro in azione condivisa sul gruppo Facebook "Sei di Ponzano Veneto se..."

La foto del ladro in azione condivisa sul gruppo Facebook "Sei di Ponzano Veneto se..."

Ladri in casa ripresi dalle telecamere, i proprietari condividono le foto sui social

Un malvivente fa irruzione nel giardino di un'abitazione in Via Cavour a Ponzano Veneto ma viene pizzicato dalle videocamere di sorveglianza. Indagano i carabinieri

Erano le 23:30 di martedì 29 ottobre quando, in un'abitazione di Via Cavour a Ponzano Veneto, è scattato all'improvviso l’allarme. Grazie alle telecamere di videosorveglianza i proprietari di casa sono riusciti a vedere un ragazzo incappucciato, con tuta da ginnastica e piumino chiaro, che aveva appena scavalcato la loro recinzione, dirigendosi verso l'auto parcheggiata in giardino.

Il giovane ha aperto la vettura, ha rovistato nel cruscotto e ha rubato qualche oggetto iniziando poi a girovagare in giardino. Allo scattare dell’allarme se n’è andato di corsa salendo a bordo di un'auto guidata da un complice rimasto parcheggiato in strada ad aspettarlo. All'interno della vettura non c'erano oggetti di grande valore ma lo choc per i proprietari di essersi trovati i ladri in giardino è stato enorme. Immediata la denuncia ai carabinieri che hanno preso in consegna le preziose registrazioni nella speranza di poter risalire all'identità dei responsabili. Non solo: dopo la denuncia i titolari hanno voluto condividere le foto dei ladri su Facebook invitando i concittadini di Ponzano a prestare massima attenzione alla banda di ladri in paese.

ladri-ponzano-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento