menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Linea Venezia - Treviso, i comuni cheidono un incontro a Zaia

Mogliano, Preganziol, Treviso, Casier insieme ai comitati scrivono al Governatore per discutere della situazione della linea ferroviaria

MOGLIANO VENETO Un incontro urgente al Governatore del Veneto per discutere della situazione della linea ferroviaria Venezia – Treviso. A chiederlo sono le amministrazioni comunali di Mogliano Veneto, Preganziol, Treviso, Casier, che si sono riuniti venerdì sera per un vertice in municipio a Mogliano.

Le Amministrazione Comunali e i Comitati hanno deciso, insieme, di inviare una lettera direttamente al Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia per chiedere un incontro immediato. “Dopo anni di promesse – commentano – dei diversi Assessori alla Mobilità che si sono succeduti nel corso di tutti questi anni, siamo convinti che debba essere il Presidente ad assumersi un impegno preciso e forte per il futuro della tratta ferroviaria Venezia – Treviso.”

“Per troppo tempo – continuano – abbiamo sentito parlare di miglioramenti, riqualificazione della tratta, aggiunta di treni e rilancio del progetto di Metropolitana di superficie ma nulla è stato fatto. Anzi con il cosiddetto “orario cadenzato” le problematiche, soprattutto per ciò che riguarda alcune fasce orarie, sono certamente peggiorate.” “Il paradosso – aggiungono – è che si continua a parlare di mobilità sostenibile e poi non si fa nulla per sostenere la scelta dei cittadini di utilizzare mezzi di trasporto alternativi a quelli privati. Il trasporto su rotaia, per una Regione importante come il Veneto, dovrebbe rappresentare una vera e propria eccellenza, invece ci ritroviamo spesso in condizioni imbarazzanti sia per ciò che concerne l’effettiva efficienza del servizio sia per la sua qualità.”

“Lo scorso anno – spiegano – l’allora Assessore Regionale, Renato Chisso ci aveva spiegato che tutto si sarebbe risolto con la rescissione del contratto in essere tra la Regione e la società incaricata di erogare il servizio di trasporto ferroviario. Nonostante questa rassicurazione nulla è accaduto e le nostre richieste, in un territorio densamente abitato e centrale in una logica d’indispensabile integrazione tra i territori di Venezia e Treviso, sono rimaste completamente inascoltate.”.

“Noi ci auguriamo che il Presidente Zaia – concludono – risponda in tempi assolutamente brevi a questa nostra richiesta di incontro dal quale pretendiamo risposte concrete e tangibili e non le solite promesse. Se tutto ciò non dovesse accadere, saremo costretti a valutare la possibilità di mettere in campo forme di sensibilizzazione dell’opinione pubblica e di protesta anche molto eclatante.” 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Con un cinque al Superenalotto vince 17mila euro

  • Cronaca

    Ruba un aspirapolvere, 43enne arrestata dai carabinieri

  • Meteo

    Veneto, tornano piogge e temporali: «Rischio nubifragi a metà settimana»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento