menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minacce alla ex e al suocero, 34enne a processo per stalking

Prima sottoposto a divieto di avvicinamento alla ex compagna, l'uomo è stato ora rinviato a giudizio per stalking, molestie, minacce e ingiurie

TREVISO – La loro storia era finita ma lui non accettava di separsi da lei. Per questo le avrebbe reso la vita impossibile. Sono pesanti le accuse mosse da una trevigiana nei confronti dell'ex compagno, un 34enne di origini marocchine.

Già raggiunto da un divieto di avvicinamento alla donna, il 34enne è stato ora rinviato a giudizio per stalking, molestie, minacce e ingiurie, non solo nei confronti della ex fidanzata ma anche del padre di lei.

La relazione tra i due protagonisti della vicenda è finita nel novembre 2012, ma per quasi un anno, fino al settembre 2013, il marocchino avrebbe perseguitato la donna con vessazioni e insulti, tanto da arrivare a minacciarla di ucciderla e di strapparle il cuore. A far scattare la denuncia da parte della ex fidanzata sarebbe stato, però, un episodio in particolare: il 34enne avrebbe affiancato l'auto della donna, le avrebbe sputato contro e avrebbe mimato l'intenzione di tagliarle la gola.

L'imputato si professa innocente e non farà ricorso a nessun rito alternativo per dimostrare la sua estraneità ai fatti. Lei, invece, si è costituita parte civile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Attualità

Veneto in zona arancione: cosa si può fare da martedì 6 aprile

Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento