menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Operazione contro lo spaccio a Montebelluna

Operazione contro lo spaccio a Montebelluna

Denunciato perché fuori casa senza motivo, un'ora dopo lo arrestano per spaccio

Marocchino 30enne colto in flagrante mentre vendeva 22 grammi di marijuana in un parco pubblico a Montebelluna. Dopo la convalida è stato subito scarcerato

Era stato pizzicato in pieno centro a Montebelluna che passeggiava in violazione alle restrizioni sugli spostamenti previste dalle misure anti contagio Corona virus e non potendo giustificare il suo "bighellonare" in giro per le strade era stato denunciato. Un'ora e mezza dopo la stessa pattuglia dei carabinieri lo ha individuato mentre spacciava droga in un parco pubblico. Ed è stato arrestato. Stamattina M.L., marocchino 30enne con precedenti penali, si è presentato davanti al giudice assistito dal difensore, l'avvocato Alessandra Nava, per l'udienza di convalida e la direttissima. L'uomo è stato scarcerato e il processo è stato aggiornato dopo che il difensore ha chiesto e ottenuto termini a difesa.

M.L. era già entrato nei radar delle forze di polizia, che sospettavano da tempo che si trattasse di un piccolo spacciatore. Sabato scorso, 14 marzo, intorno alle 16,30 era stato fermato da una gazzella dei carabinieri in centro a Montebelluna. Il nordafricano, non potendo dimostrare un valido motivo che giustificasse il fatto che era fuori casa era stato denunciato per inosservanza dei provvedimenti dell'autorità. Un'ora e mezza dopo il 30enne è incappato nuovamente nei controlli della stessa pattuglia, che questa volta lo ha colto in flagranza di reato mentre, appartato in un parco pubblico, stava vendendo marijuana ad un cliente italiano. 22 grammi la quantità di droga che stava cedendo, per un importo complessivo di 40 euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento