Banda dei bancomat: 61enne arrestato, si nascondeva nel bresciano

Bruno Bertuola, pregiudicato di Povegliano, era stato colpito da un mandato d’arresto europeo del 30 settembre 2019. I militari lo hanno scoperto nonostante avesse documenti falsi

La sede del comando provinciale di Treviso

I carabinieri del nucleo investigativo di Treviso hanno arrestato nei giorni, Bruno Bertuola, 61 anni di Povegliano, su cui pendeva da tempo un mandato d’arresto europeo del 30 settembre 2019. L’uomo, assieme ad una banda di giostrai trevigiani, già arrestati nei giorni scorsi, è accusato di aver partecipato a tre assalti bancomat (due tentato e uno a segno) in Belgio tra maggio e luglio 2019. L’uomo si nascondeva a Polaveno, in provincia di Brescia. È stato trovato in possesso di una carta d’identità falsa e di una somma di 2000 euro, poste sotto sequestro. Ora è in carcere a Brescia

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento