Premio Comisso: al via la trentasettesima edizione del celebre concorso letterario

Nella giornata di mercoledì 7 febbraio l'assemblea dell'Associazione Amici di Comisso ha annunciato la nuova edizione del festival. Giancarlo Marinelli nuovo presidente della giuria tecnica

TREVISO L’assemblea dell’associazione Amici di Comisso del 7 febbraio ha aperto ufficialmente la 37° edizione del Premio letterario Giovanni Comisso, nelle due sezioni della narrativa italiana e della biografia, con l’approvazione del bando e del regolamento  e la nuova composizione della Giuria Tecnica chiamata  a selezione le opere finaliste. 

L’assemblea ha approvato all’unanimità le proposte del Consiglio di amministrazione dell’Associazione, presieduto da Ennio Bianco con Neva Agnoletti Presidente onorario, insieme al bilancio, tornato in attivo a garanzia della continuità del Premio e dell’attività culturale promossa per valorizzare l’opera del grande scrittore trevigiano. Il bando di questa 37° edizione è stato inviato alle case editrici di tutta Italia e reso disponibile nel sito del Premio (www.premiocomisso.it). Concorrono le opere di narrativa italiana  e di biografia (anche di autori stranieri, purché tradotti ed editi in Italia) pubblicate tra maggio 2017 e marzo 2018, che dovranno pervenire ai componenti della Giuria Tecnica entro il 15  aprile. Come negli ultimi due anni, la selezione delle terne finaliste avverrà tramite votazione online entro l’8 giugno. Il 6 ottobre la cerimonia finale a Palazzo dei Trecento a Treviso, con la votazione dei 60 componenti la Grande giuria e la proclamazione dei vincitori dell’edizione 2018 nelle due sezioni. 

Nuovo presidente della Giuria tecnica è lo scrittore e regista Giancarlo Marinelli. Nella stessa Giuria Tecnica è entrato Stefano Mancuso, scienziato, scrittore e divulgatore noto a livello internazionale.  Gli altri componenti della Giuria Tecnica sono Benedetta Centovalli, Rolando Damiani, Silvia De Laude, Pierluigi Panza, Sergio Perosa e Stefano Salis. Seconda edizione per il progetto Scrivere è un gioco da ragazzi, dopo il successo dell’edizione 2017 che ha coinvolto 60 studenti di tre licei alla scoperta della scrittura letteraria avendo un’opera di Giovanni Comisso come esempio. Le due prime classificate del 2017, Teresa Tonini e Alessia Danieli, sono entrate nella Grande Giuria dell’edizione di quest’anno. Nell’edizione 2018, sostenuta sempre da Cassa di Risparmio del Veneto, sono coinvolti il Liceo Flaminio di Vittorio Veneto, il Liceo Scientifico Da Vinci di Treviso ed il Liceo Berto di Mogliano Veneto. Il premio selezione è di 1.500 euro per ciascun libro selezionato, mentre il premio finale è di 2.500 per ogni sezione, che potranno essere aumentati da contributi privati. Il Premio è promosso dal 1979 dall’Associazione Amici di Comisso ed è sostenuto da Regione del Veneto, Comune di Treviso, Camera di Commercio di Treviso-Belluno, Unindustria Treviso e numerose aziende del territorio. “Siamo particolarmente soddisfatti – dichiara il Presidente Ennio Bianco – di poter iniziare l’attività del 2018 con queste notizie positive, che confermano la vitalità dell’Associazione e del Premio. Nella Giuria Tecnica entra con Stefano Mancuso un grande scienziato capace di essere anche un avvincente scrittore e divulgatore, sulla linea di Danilo Mainardi che è stato per anni componente in Giuria. E alla Presidenza, dopo i tre anni di Rolando Damiani, che ringrazio molto per il suo impegno, inizia il mandato di Giancarlo Marinelli (un quarantenne che è il componente ‘anziano’ della Giuria).  Ringrazio le Istituzioni che da sempre sostengono il Premio e l’Associazione e le molte ‘aziende amiche’, che hanno scelto di sostenere questa iniziativa culturale. Il loro contributo è fondamentale per dare continuità all’attività culturale, con il Premio e le altre iniziative per far conoscere l’opera comissiana, nelle grandi opere e nei molti testi giornalistici. Il riferimento per questi ultimi è il sito www.premiocomisso.it, con la sezione ‘Rileggere Comisso’, mentre l’altra sezione ‘Piazza Comisso’ ospita interventi di attualità culturale di scrittori e intellettuali del nostro territorio. Non mancano i profili nei social più diffusi. E ci stiamo preparando per il 2019, cinquantesimo anniversario della morte di Giovanni Comisso nella sua Treviso, che è anche il quarantesimo della prima edizione del Premio. Un doppio anniversario che ci impegna come Associazione e che crediamo sarà sentito anche da tutta la città di Treviso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

  • Chiama la polizia per far multare le auto in sosta, ma alla fine a essere sanzionato è lui

Torna su
TrevisoToday è in caricamento