rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca Quinto di Treviso / Via Guglielmo Marconi

Il "pirata" contro una rotonda dopo aver tamponato l'auto di Livio Babetto

Tornava da una festa il 30enne che ha provocato l'incidente di venerdì notte e che ha coinvolto l'autotrasportatore 44enne di Noale. L'alcoltest, quattro ore dopo il doppio schianto, segnava ancora un valore vicino a 1 gr/l

Tornava da una festa in cui aveva bevuto forse troppo e come una scheggia impazzita si è messo al volante per rincasare rendendosi protagonista di ben due incidenti. Il primo, alle 3.30, nella notte tra venerdì e sabato scorso, a Quinto di Treviso in via Marconi, ha visto la sua auto tamponare quella di Livio Babetto, autotrasportatore 44enne di Noale. L'uomo, una volta uscito dall'abitacolo e risalito sulla strada, è stato poi travolto e ucciso da un'auto in transito guidato da una 25enne veneziana che non ha potuto far nulla per evitare l'impatto. Il 30enne che ha causato la fuoriscita di strada del mezzo di Babetto, cento metri dopo l'impatto, è finito anche contro una rotonda, abbattendo alcuni cartelli stradali. E' quanto emerge dall'inchiesta aperta dalla Procura e condotta dalla polstrada di Treviso sull'incidente costato la vita al 44enne. Il 30enne, identificato grazie ad alcuni detriti rimasti sul luogo dell'incidente e alla visione delle telecamere presenti sulla Noalese, è stato raggiunto quattro ore dopo dagli agenti della polizia stradale: era a casa di un amico. L'auto incidentata del giovane era posteggiata poco distante. Sottoposto all'alcoltest, il giovane aveva ancora un tasso di 1 gr/l. L'esame è stato eseguito quattro ore dopo (alle 7 del mattino circa) l'incidente in cui è morto il camionista veneziano che stava raggiungendo il luogo di lavoro, l'azienda Siad, per prendere il suo Tir e mettersi in viaggio verso Bergamo, per caricare dell'ossigeno destinato agli ospedali. Mentre il 30enne risulta indagato per omissione di soccorso, fuga e guida in stato di ebrezza, la 25enne che ha investito l'uomo dovrà rispondere di omicidio stradale. La ragazza non aveva bevuto nulla. Il funerale di Babetto sarà fissato probabilmente nelle prossime ore, quando la Procura deciderà eventualmente se disporre o meno un esame autoptico. A chiarire le cause dello schianto sarà infine una perizia cinematica.

Livio Babetto

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "pirata" contro una rotonda dopo aver tamponato l'auto di Livio Babetto

TrevisoToday è in caricamento