rotate-mobile
Cronaca Giavera del Montello

Andar per funghi sul Montello, ecco il regolamento provinciale anti-multe

I residenti dei 5 Comuni compresi nell'area del Montello potranno raccogliere funghi in tutta l'area nei giorni di martedì e venerdì di ogni settimana, previo versamento di un contributo

VOLPAGO DEL MONTELLO Iniziano le prime multe a Santa Maria della Vittoria. Dopo numerose segnalazioni dei cittadini di Santa Maria, le forze di polizia locale coordinate dal Vicesindaco Renato Povelato hanno iniziato ad applicare il regolamento provinciale. Il regolamento è consultabile sul sito internet della Provincia e in quello comunale. L'amministrazione invita tutti i fruitori ad attenersi scrupolosamente alla normativa, poiché si stanno effettuando rigorosi controlli, anche da parte delle guardie provinciali e della forestale locale. Si ricordano le tre principali note:

I proprietari, gli usufruttuari, i conduttori ed i loro familiari possono raccogliere funghi all'interno del fondo in proprietà (o altro titolo di possesso) senza alcun permesso, senza limitazione di peso e in qualsiasi giorno della settimana. All’interno dei fondi privati la raccolta è vietata a tutti gli altri raccoglitori, fatta eccezione per quelli specificatamente autorizzati dal proprietario o conduttore. Il divieto potrà essere manifestato in ogni forma idonea a portare inequivocabilmente a conoscenza di terzi tale volontà, ivi compresa l’apposizione lungo i confini di adeguata tabellazione recante tale divieto.

I residenti dei 5 Comuni compresi nell'area del Montello (Crocetta del Montello, Giavera del Montello, Montebelluna, Nervesa della Battaglia, Volpago del Montello) potranno raccogliere funghi in tutta l'area nei giorni di martedì e venerdì di ogni settimana, previo versamento di un contributo di € 5,00 a titolo di permesso giornaliero o di € 25,00 a titolo di permesso annuale, salvo i divieti di cui all'art. 5 della L.R. 23/1996 o nei fondi privati ove vi sia espressa manifestazione di divieto di raccolta da parte dei proprietari. Il contributo per il permesso giornaliero o settimanale dovrà essere versato sul c/c postale n. 12225314 intestato a "Amministrazione Provinciale di Treviso - Servizio Tesoreria", specificando in causale “Titolo raccolta funghi Montello anno 2017”, indicando il giorno di raccolta se trattasi di permesso giornaliero.

In tutta l'area del Montello, salvo che per le categorie di persone indicate nei due punti precedenti e per i soggetti portatori di handicap, la raccolta dei funghi è vietata. Le verifiche sulla zona si stanno attuando anche per quanto riguarda il così detto problema della “sosta selvaggia”, ovvero il parcheggio delle macchine in luoghi non consentiti e pericolosi per la circolazione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andar per funghi sul Montello, ecco il regolamento provinciale anti-multe

TrevisoToday è in caricamento