menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Palpeggiamento sulla coscia, chiede 50 mila euro di danni

Una ragazza ha denunciato un 35enne di San Fior per stalking e violenza sessuale. Dopo pedinamenti ed sms, lui avrebbe tentato di toccarla

CONEGLIANO — Una mano sulla coscia e lei chiede 50 mila euro di danni. È finito a processo un 35enne residente a San Fior che, secondo quanto riporta il Gazzettino, si sarebbero reso protagonista di diversi atti di stalking e violenza nei confronti di una ragazza.

La donna, dieci anni più giovane, si è costituita parte civile e ha chiesto un risarcimento. Come avrebbe raccontato lei stessa, dopo esssersi conosciuti lui avrebbe tentato un approccio. Un semplice corteggiamento, all’inizio, che poi si sarebbe trasformato in un incubo.

La giovane sostiene che il 35enne avrebbe cominciato a pedinarla, fino a raggiungerla nel luogo di lavoro e a mandarle sms ogni giorno. L’ultimo episodio, poi, sarebbe rappresentato da un palpeggiamento sulla coscia. La ragazza ha quindi deciso di denunciare il 35enne per stalking e violenza sessuale. A giugno torneranno davanti al giudice. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'Arsenale di Roncade ceduto al fondo francese C-Quadrat

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Vax Day per gli Over 80 nella Marca: «Oltre duemila vaccinati»

  • Cronaca

    Due auto distrutte da un incendio, indagano i carabinieri

  • Cronaca

    Aggredisce una studentessa in bici: 44enne finisce in carcere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento