menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubano gratta e vinci e cercano di incassarli, finiscono alla sbarra

Suocera e nuora avevano fatto incetta di tagliandi in diverse tabaccherie di Asolo, Riese Pio X e Vigodarzere (PD), ma non sono riuscite a ingannare un benzinaio vicentino

Avevano fatto incetta di gratta e vinci in diverse tabaccherie, ma al momento dell'incasso delle vincite sono state smascherate dal fiuto di un benzinaio vicentino. Due donne, suocera e nuora di 50 a 30 anni, finiranno quindi a processo per furto aggravato.

Le due, entrambi nomadi, avevano rubato tagliandi per quasi quattromila euro in tre tabaccherie, ad Asolo, a Riese Pio X e a Vigodarzere (PD) ed erano anche riuscite a riscuotere qualche vincita, prima che i negozianti sporgessero denuncia. Ma a guastare la loro festa ci ha pensato un benzinaio vicentino, che ha intuito subito che qualcosa non quadrava nella richiesta delle due donne di incassare le vincite di diversi gratta e vinci.

Il gestore del distributore ha quindi avvertito i carabinieri, che hanno poi scoperto la provenienza dei tagliandi. Messe alle strette, suocera e nuora hanno confessato i furti, ma ormai del denaro non c'è più traccia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Attualità

Malore fatale in piazza: addio al medico-pilota Csaba Gombos

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento