Trevigiano arrestato negli Stati Uniti per percosse e danneggiamenti

Marino Marcon, 68enne di San Fior, era sparito dallo scorso 19 ottobre. Le manette sono scattate qualche giorno fa mentre l'uomo si trovava nella contea di Fulton, in Georgia

Una bandiera statunitense

Disturbo della quiete pubblica, percosse e danneggiamento alla proprietà privata. Questi i reati che hanno portato un trevigiano ad essere arrestato negli Stati Uniti. Si tratta di Marino Marcon, 68enne di San Fior che era sparito dalla Marca dallo scorso 19 ottobre. Le manette sono scattate qualche giorno fa mentre l'uomo si trovava nella contea di Fulton, in Georgia. La comunicazione alle autorità italiane dagli Usa è giunta nei giorni scorsi dalla direzione centrale della polizia criminale presso il Ministero dell'Interno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento