Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca San Pelaio / Via di San Pelaio

Alla Scuola Edile di Treviso sono 18 i nuovi qualificati e ben 10 continueranno gli studi

L'obiettivo è quello di diventare tecnici edili grazie al fatto che l’Ente è accreditato dalla Regione del Veneto per l’ambito della Formazione Continua e Obbligo Formativo

I diplomati 2016 della Scuola Edile

TREVISO Ottimi risultati alla Scuola Edile di Treviso dopo gli esami per la qualifica di operatore edile al termine del corso triennale promosso dall’Ente con il riconoscimento e co–finanziamento della Regione Veneto. Sono 18 i nuovi qualificati, provenienti da tutto il territorio trevigiano.

Le prove, che si sono tenute nei giorni scorsi, hanno avuto carattere teorico – pratico: competenze di base (italiano, inglese, matematica, geometria, fisica e disegno Cad), di indirizzo (informatica, disegno/Cad, tecnologia edile, sicurezza nei cantieri) e prove pratiche (carpenteria, con armo di un setto, e finitura, con le tecniche a calce). Il percorso  triennale si è articolato in 2.970 ore di lezioni, di cui 750 di esercitazioni pratiche nel laboratorio/cantiere dell’Istituto di via San Pelaio, 320 ore di stage in azienda e 100 ore di ‘impresa civica’ per lavori di manutenzione in edifici pubblici. “Nel colloquio finale – afferma il Presidente della Scuola Edile Davide Feltrin - i ragazzi hanno con entusiasmo  illustrato ai commissari le loro prospettive e aspirazioni. Ben 10  su 18  continueranno gli studi  frequentando il 4° anno per conseguire il  diploma professionale di Tecnico  Edile, che assicura ottime  prospettive di  trovare  lavoro".

Ecco i nomi dei 18  neo - qualificati: Erik Alban (Montebelluna), Mirco Basso (Istrana), Nicolas Benetton (Povegliano), Enrico Cadamuro (San Polo di Piave), Tiziano Caron (Castelfranco Veneto), Riccardo Carpenè (Cordignano), Roberto Casagrande (Cison di Valmarino), Davide Checchin (Zero Branco), Adrian Ioan Chis (San Biagio di Callalta), Andrea Formentin (Piombino Dese), Andrea Gaggia (Cavasagna di Vedelago), Franck Berenger Gnanzou (Carità di Villorba), Aliou N’Siaye (Chiarano), Cristopher Paronetto (Villorba), Riccardo Pasa (Crocetta del Montello), Giovanni Piai (Volpago del Montello), Marco Piaser (Carbonera) e Mattia Rossetto (Morgano).

Il Centro Edilizia Treviso, che  dall'1 ottobre 2015 ha accorpato le funzioni già in capo a Scuola edile & Cpt Treviso, è un organismo paritetico tra Ance/Unindustria Treviso e i Sindacati degli edili del territorio (Feneal -Uil, Filca-Cisl, Fillea-Cgil). Presidente è Davide Feltrin, di nomina Ance, e Vicepresidente Francesco Orrù, di nomina sindacale. Le attività si sviluppano principalmente in tre aree operative integrate tra loro: formazione, sicurezza e servizi al lavoro. In particolare, nella formazione accanto alla scuola per i più giovani organizza specifici programmi sulla sicurezza per lavoratori e addetti del settore e per l’aggiornamento professionale nelle diverse mansione dell’edilizia. L’Ente è accreditato dalla Regione del Veneto per l’ambito della Formazione Continua e Obbligo Formativo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla Scuola Edile di Treviso sono 18 i nuovi qualificati e ben 10 continueranno gli studi

TrevisoToday è in caricamento