rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Pesce scaduto e non tracciato: 14 sequestri, multe per oltre 36mila euro

La Guardia Costiera del Veneto ha concluso una maxi-operazione a tutela dei consumatori. Sequestrato pesce senza etichettatura e bollo sanitario destinato a supermercati e ristoranti della Marca

Oltre 20 militari e quattro motovedette della Guardia Costiera del Veneto sono stati coinvolti in un'operazione che ha portato al sequestro di 4,6 tonnellate di pesce scaduto, senza etichettatura e bolli sanitari.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso", sono stati effettuati 14 sequestri, una denuncia e 21 sanzioni amministrative per un totale di oltre 36mila euro. Il pesce sequestrato era destinato, in parte, a ristoranti e supermercati della provincia di Treviso. In un deposito di prodotti alimentari in provincia di Bolzano il sequestro principale (850 chili di pesce non a norma). Controlli a tappeto anche in ristoranti e supermercati della Marca, locali del lago di Garda e nella zona di Rovigo. In tutti questi luoghi la Guardia Costiera ha trovato pesce senza etichettatura, molluschi senza bollo sanitario e prodotti congelati non indicati nei menù dei ristoranti. Inevitabili le sanzioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesce scaduto e non tracciato: 14 sequestri, multe per oltre 36mila euro

TrevisoToday è in caricamento