menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sfruttavano 15 prostitute, sgominata una banda romeno - albanese

La polizia di Treviso ha arrestato sei persone che gestivano un giro di prostituzione lungo il Terraglio a Preganziol. Sei le persone denunciate

TREVISO – Gestivano un giro di prostituzione, sei persone sono finite in cella. La squadra mobile della Questura di Treviso ha sgominato una banca dedita allo sfruttamento e al favoreggiamento della prostituzione. Si tratta di un albanese e cinque romeni, colpiti da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Treviso.

Secondo gli accertamenti degli agenti, che hanno cominciato l’indagine a giugno del 2013 servendosi anche delle intercettazioni telefoniche, ambientali e di sistemi satellitari Gps, l’organizzazione criminale aveva a disposizione tredici postazioni lungo il Terraglio, nel comune di Preganziol, che aveva “dato in uso” a un gruppo di romeni. Questi ultimi, quindi, “piazzavano” le donne, per farle prostituire, nonostante talvolta fossero le loro fidanzate.

Per utilizzare le postazioni sarebbe stato necessario pagare una sorta di affitto dai 300 ai 400 euro settimanali. Le somme venivano versate dai romeni a un albanese che, appoggiato da altri “colleghi”, si occupava di tenere lontane altre prostitute.

Secondo quanto accertato dalla polizia, sarebbero 15 le donne sfruttate, tutte romene e di età compresa tra i 18 e i 23 anni. Molte di loro si prostituivano anche all’interno di appartamenti in cui risiedevano o arrivavano addirittura a pubblicare annunci online per attirare clienti. Le prestazioni sessuali venivano pagate da un minimo di 30 a un massimo di 100 euro fino a 10 rapporti giornalieri.

LE PERSONE ARRESTATE La Squadra mobile di Treviso ha stretto le manette ai polsi di R.K., 23 albanese e di cinque romeni: A.S., 26 anni, I.V.T., 37 anni, I.G., 30 anni, N.T., 32 anni e A.T., 28 anni. Sei invece le persone denunciate, tre romeni un italiano e un albanese, alcuni dei quali accusati anche di avere messo a segno diversi furti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Dalla Rete

    Digos della Questura di Treviso, nominato il nuovo dirigente

  • Salute

    Monastier, nuova tecnica 3D per gli interventi a spalla e ginocchio

  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento