In fuga dai domiciliari, Sinti nascosto tra i campi nomadi di mezzo Veneto

Con la complicità del campo nomadi stesso, G. L. 34enne di etnia Sinti, era riuscito a rimanere nella latitanza per ben tre mesi, nonostante fosse a tutti gli effetti agli arresti domiciliari e gli avessero notificato un'imminente ordine di carcerazione

Foto: Archivio

TREVISO Si nascondeva tra i campi nomadi della provincia di Vicenza, Padova e Treviso. Con la complicità del campo nomadi stesso, G. L. 34enne di etnia Sinti, era riuscito a rimanere nella latitanza per ben tre mesi, nonostante fosse a tutti gli effetti agli arresti domiciliari e gli avessero notificato un'imminente ordine di carcerazione. Per furti era finito in manette e con ogni probabilità si può ipotizzare che in questi tre mesi abbia continuato a vivere sempre di furti ed espedienti. Così, dopo mesi di intense indagini, i carabinieri di Castelfranco sono riusciti a pizzicarlo e rimettergli le manette ai polsi il 2 luglio, mentre si trovava in un centro medico privato di Padova, per delle cure. Dieci gli uomini dell'arma che l'hanno atteso all'uscita del centro medico: alla vista delle forze dell'ordine il 34enne ha tentato una breve fuga durata però ben poco. L'uomo è stato cì immobilizzato ed arrestato, potendo così eseguire l'ordine di carcerazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gioca al Lotto e vince 165mila euro centrando una quaterna

  • E' morto Tommaso, il bimbo di Dosson schiacciato da un cancello

  • Ex Caserma Serena: 133 migranti positivi al test del tampone

  • Disperate le condizioni del bimbo schiacciato da un cancello scorrevole

  • Cancello scorrevole si stacca e travolge bimbo di quattro anni, grave in ospedale

  • Coronavirus, Zaia: «In Veneto misure prorogate fino al 15 ottobre»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento