rotate-mobile
Cronaca

Nel Trevigiano 17 stabilimenti pericolosi a rischio incidenti

Secondo un' indagine, gli impianti chimici e petrolchimici e quelli GPL, in caso di incidenti potrebbero provocare gravi conseguenze per la salute

Nel Trevigiano esistono ben 17 strutture pericolose, vale a dire complessi industriali a rischio di incidenti. I dati li rivela un’indagine dell’istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale  e del ministero dell’ambiente.

Le attività prese in causa sarebbero stabilimenti  chimici e petrolchimici e depositi di gas liquefatti.

La ricerca rivela che che oltre il 50% delle strutture a rischio sarebbe nel nord Italia, in Veneto con una percentuale del 9%.

Per quanto riguarda le aziende chimiche, le prime cause di rischio potrebbero essere dettate dalla presenza di sostanze molto tossiche; quindi, nel caso di fughe, i danni all’ambiente a alla salute sarebbero enormi.

Nel caso dei depositi di gas liquefatti, ad esempio GPL, gli incidenti potrebbero scaturire da incendi ed esplosioni.

Le sostanze che metterebbero più a rischio la salute in caso di incidenti sono quelle cancerogene e in provincia di Treviso sono una ventina le aziende a rischio che potrebbero causare gravi intossicazioni.

Per quanto riguarda tutta la regione, Venezia è la provincia con maggior numero di strutture di questo tipo (26), segue Vicenza con 22 aziende, Verona con 19, Padova con 16 e Rovigo 10. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel Trevigiano 17 stabilimenti pericolosi a rischio incidenti

TrevisoToday è in caricamento