Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Sanità: "Tagli per due miliardi nel 2015, il Veneto dice no"

"Questo Governo - commenta lo stesso Presidente della Regione Luca Zaia - continua a parlare in un modo e ad agire al contrario"

Luca Zaia

VENEZIA — No ai tagli sulla sanità nel 2015. La Regione Veneto ha dato il suo parere assolutamente negativo a qualsiasi ipotesi di ulteriori tagli alla sanità a valere sul Fondo 2015. “Non siamo disposti a trattare su nulla, se non su basi completamente nuove rispetto al passato anche recente”.  Sono queste parole dell’Assessore regionale alla Sanità Luca Coletto, che rappresentava il Presidente Luca Zaia alla riunione di giovedì della Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province Autonome a Roma. Coletto ha sintetizzato il “no totale” del Veneto alle ipotesi di nuovi tagli alla sanità che, secondo le cifre che circolavano, potrebbero toccare i 2 miliardi di euro nel 2015.

“Questo Governo – commenta lo stesso Presidente Luca Zaia – continua a parlare in un modo e ad agire al contrario. I costi standard, unica via per un risanamento serio della spesa sanitaria in Italia, continuano a rimanere parole nella bocca del Presidente del Consiglio, mentre appena si fa sul serio si torna al vecchio e becero quadro dei tagli lineari. Se così fosse saliremo sulle barricate – annuncia Zaia – perché dai primi calcoli si vorrebbero togliere ai veneti più di 150 milioni, e ci staremo fino a che non si ragionerà di rigore nella spesa e di costi standard per individuare come e soprattutto dove risparmiare”.


“Le Regioni – fa sapere Coletto – si esprimeranno ufficialmente tra qualche giorno, per cui c’è ancora tempo per fare quello su cui tutti, a cominciare da Renzi, si erano detti assolutamente d’accordo, e cioè intervenire dove si può utilizzando esclusivamente il criterio dei costi standard. Non è assolutamente difficile: è sufficiente che il Governo veda e applichi studi e tabelle di cui può agevolmente disporre da fonti proprie come, ad esempio, l’Agenas per quanto riguarda il personale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità: "Tagli per due miliardi nel 2015, il Veneto dice no"

TrevisoToday è in caricamento