rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Cronaca

Vecchia antenna parabolica gettata per strada, ecofurbo nei guai

L’abbandono del rifiuto ingombrante è costato caro ad un 45enne originario del Bangladesh che aveva depositato il dispositivo nella zona dello stadio Tenni

Cerca di sbarazzarsi di una vecchia antenna parabolica vicino ad un cestino di rifiuti ma gli agenti del nucleo antidegrado della polizia locale riescono a individuarlo e a sanzionarlo. L’abbandono del rifiuto ingombrante è costato caro ad un 45enne originario del Bangladesh che aveva depositato il dispositivo nella zona dello stadio Tenni. Dopo aver ricevuto una segnalazione, gli operatori hanno proceduto con le verifiche, anche se la descrizione del soggetto appariva inizialmente piuttosto generica. «Il responsabile era certamente residente in zona visto che era stato notato spostarsi a piedi», spiega il comandante Andrea Gallo. «Pertanto gli agenti hanno pensato bene di verificare con le immagini fotografiche di street view qualche abitazione o terrazzo della zona fosse privo di un’antenna parabolica rispetto alle fotografie scattate. Dopo una attenta ricerca il terrazzo è stato individuato».

Le fotografie dell’antenna non hanno lasciato molto spazio per tentare di evitare la sanzione: «Inizialmente l’autore dell’abbandono ha cercato di negare le proprie responsabilità ma alla fine ha ammesso che quella antenna lasciata in strada era stata abbandonata proprio da lui», prosegue Gallo. «Per questo, oltre al verbale da 400 euro, è scattato l’obbligo di andare a riprenderla e a smaltirla regolarmente».

Un altro intervento efficace da parte della polizia locale è avvenuto in via Dandolo dove erano stati segnalati dai residenti molti rifiuti in un’area condominiale. In questo caso gli agenti del quartiere Sud sono intervenuti tempestivamente facendo rimuovere subito le immondizie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vecchia antenna parabolica gettata per strada, ecofurbo nei guai

TrevisoToday è in caricamento