Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca Centro / Viale Bartolomeo D'Alviano

Arriva a Treviso la reincarnazione di Elvis Presley: ecco il celebre Pete Storm

Dal 16 al 19 giugno torna il Festival di Elvis Presley. Ospiti internazionali e spettacoli unici. Special guest l'Elvis Artist Tribute mondiale e pluripremiato Pete Storm

TREVISO Dal 16 al 19 giugno torna a Treviso l’Elvis Days, il festival che celebra The King e gli Anni Cinquanta lungo le mura trevigiane a ridosso di porta Santi Quaranta con un programma fitto di appuntamenti, concerti, workshop, special guest e show a tema stelle e strisce. Un evento che si inserisce nella road map di avvicinamento all’Home Festival e che grazie all’eccezionale programmazione artistica è tra gli appuntamenti europei più importanti nel suo genere.

Durante i quattro giorni del festival si alterneranno artisti internazionali del calibro di Ray Gelato, il celebre sassofonista che dialogherà musicalmente con la band amica The Good Fellas, la band inglese Kitty Daisy & Lewis e il famoso artista Pete Storm.  Pete Storm è una vera e propria leggenda, un performer di fama internazionale, pluripremiato e amatissimo per il suo talento nell’immedesimarsi completamente nel mito di Elvis, tant’è che sono oltre 10 anni ad esser incoronato come uno dei migliori Elvis Tribute Artist del mondo (ETA). Carisma, fan del Re da tutta la vita e una vocazione innata per il Rock’n roll sono gli ingredienti del suo successo che lo hanno portato sui palchi di tutto il mondo, dal Giappone all’Australia, passando per America, Brasile ed Europa. Sabato 18 Storm porterà il mito di Elvis sul palco dell’Elvis Days, accompagnato dalla Rubberneckin Band per uno show mozzafiato, carico di passione e divertimento, coinvolgendo il pubblico con scatenati balli sulle note del grande rock'n'roll.

Ma ecco la programmazione dei live  giorno per giorno!
L’ouverture è giovedì 16 giugno e  sul fronte live ci sono i grandi del rock’n roll e dello swing. Sul main stage i Las Vegas on Stage, Ketty & The Middle Tones e Matthew Road and His Henchmen, nel secondo palco invece The Jailhousers, a seguire i Larry and the Drunkats. Venerdì 17 dopo il live di Sandybilly & the Wildones e Rubberneckin Band arriva una pietra miliare del genere, con concerti addirittura all’isola di Wight, i Kitty Daisy & Lewis. Il giovane trio londinese tra le varie sessioni di registrazione, ha continuato a suonare nel circuito dei festival europei e aperto i concerti sold out di Coldplay, Stereophonics, Bryan Adams, Volbeat e molti altri. Arry & the drifters  e The Rock'n'Roll Riot sul second stage.

Sabato 18 si inizia coi Tunatones e i Smalltown Casanovas, per poi scatenarsi con l’acclamato artista e di fama oltreoceano Pete Storm, l’Elvis tribute artist per eccellenza. Il cantante performer ultra premiato i cui live sono uno spettacolo per occhi e orecchi. Sul second stage The Logan Code project e Hudson Trio. Domenica 19 è di scena il Gospel con tutta la sua energia. Si celebra la santa messa alla chiesa di Sant’Agnese che per l’occasione ospiterà il coro italiano Young Gospel Voices, che dopo una camminata lungo le mura dei bastioni fino alla chiesa, si esibirà in una suggestiva performance canora. Sul palco principale dopo l’esibizione dei Wickers arriva un master del genere, il celebre sassofonista inglese Ray Gelato che per l’occasione dialoga artisticamente con la band amica The Good Fellas per un concerto carico di emozioni swing. Sul second stage i Western Hangel e The Cadillac. Tra un live e l’altro una rotazione musicale a cura dei dj Axel Woodpecker, Onorato, West e Eros.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva a Treviso la reincarnazione di Elvis Presley: ecco il celebre Pete Storm

TrevisoToday è in caricamento