rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Mogliano Veneto

Matrimonio per ottenere la cittadinanza, cerimonia interrotta dalla polizia

L’uomo, un marocchino di 40 anni, già espulso in passato, è stato fermato davanti alla promessa sposa, naturalizzata italiana, e ai suoi testimoni che stavano per lanciare il riso. L’arrivo del personale dell’Immigrazione ha interrotto la cerimonia prima che avesse inizio

Gli uomini dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Treviso, hanno  espulso dal Territorio Nazionale, un cittadino Nord-Africano che, sebbene fosse già stato espulso, era rientrato nella Marca con il solo scopo di sposarsi con una concittadina naturalizzata Italiana. A mandare a monte le nozze che stavano per svolgersi a Mogliano Veneto sono stati proprio gli agenti che hanno stoppato la cerimonia prima che questa potesse essere celebrata.

Il monitoraggio svolto dal personale dell’Ufficio Immigrazione nei confronti di soggetti ritenuti socialmente pericolosi ha evidenziato che l’uomo, dopo aver compiuto diversi gravi reati per i quali era stato arrestato, aveva deciso di convolare a nozze per stabilirsi definitivamente in provincia. L’attività di accertamento rientrava in una serie di verifiche finalizzate ad identificare soggetti dediti a favorire la permanenza irregolare di stranieri ritenuti pericolosi.

L’avviso di pubblicazione delle nozze, non è passato inosservato all’attenzione dei poliziotti, che dopo averlo rintracciato, lo hanno bloccato sulla soglia del municipio cittadino. L’uomo è stato fermato davanti alla promessa sposa e ai suoi testimoni che stavano per lanciare il riso. L’arrivo del personale dell’Immigrazione ha interrotto la cerimonia prima che avesse inizio. Il quarantenne è stato subito imbarcato su un aereo per il Paese d’origine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matrimonio per ottenere la cittadinanza, cerimonia interrotta dalla polizia

TrevisoToday è in caricamento