rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Sant'Ambrogio di Fiera / Via Alzaia

Sorprende i ladri e li fotografa: arrestati dalla polizia

L'episodio poco dopo mezzanotte lungo la Restera. I malviventi, un trevigiano di 25 anni ed un bengalese di 18 anni, avevano scavalcato il cancello di un'abitazione e stavano scassinando il portone. Il padrone di casa, un 50enne, ha subito lanciato l'allarme al 113

Altri due "topi d'appartamento" arrestati, la scorsa notte, dagli agenti delle volanti della polizia di Treviso. A finire in manette B.L., 25enne trevigiano, e S.A., 18enne bengalese, residente in un Comune della provincia e con vari precedenti alle spalle per furti e rapine. I due malviventi sono stati bloccati dai poliziotti, poco dopo la mezzanotte, lungo la Restera, a pochi passi dal fiume Sile: avevano poco prima tentato di entrare all'interno di un'abitazione, scavalcando il cancello del giardino per poi scassinare la porta d'ingresso.

Proprio il rumore provocato dal tentativo di effrazione ha risvegliato il padrone di casa, un trevigiano di 50 anni che stava andando a letto: l'uomo e la moglie, vedendo attraverso lo spioncino quando stava succedendo, hanno subito lanciato l'allarme al 113, mettendo poi in fuga i ladri, fotografandoli mentre stavano scavalcando il cancello per fuggire (le immagini sono presenti nella gallery sottostante). Nel frattempo gli agenti delle volanti, piombati molto rapidamente sul posto, hanno fermato i due ladri che nel frattempo avevano abbandonato poco distante i loro attrezzi da scasso.

Alzaia

Il 18enne, durante la perquisizione, è stato trovato in possesso di due grammi di marijuana. Entrambi, portati in Questura dove hanno trascorso la notte, sono stati processati per direttissima nella mattinata di oggi, giovedì, presso il tribunale di Treviso. Per gli agenti della sezione volanti della Questura sono già sette gli arresti per furti o tentati furti in casa nell'arco degli ultimi sei giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorprende i ladri e li fotografa: arrestati dalla polizia

TrevisoToday è in caricamento