Cronaca Sant'Ambrogio di Fiera / Via Alzaia sul Sile

Spacciava cocaina sulla Restera, cittadini lo fanno arrestare con la App Youpol

Operazione della squadra mobile di Treviso che ha arrestato un pusher nigeriano di 26 anni. Lo straniero incontrava i clienti spostandosi in sella alla sua bici: ora si trova in carcere

Indagine della squadra mobile

Si muoveva lungo la Restera, in sella alla sua bici da donna, mezzo che utilizzava per consegnare ai clienti dosi di cocaina al prezzo di 50 euro l'una. Ad interrompere i traffici del pusher, un cittadino nigeriano di 26 anni, senza fissa dimora, sono stati gli agenti della squadra mobile di Treviso. Il giovane è finito in manette per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Le indagini degli investigatori sono scattate in seguito ad alcune segnalazioni circa un’attività di spaccio nella zona della Restera, giunte all’inizio del mese, sulla App “Youpol” in uso alla Polizia di Stato. In particolare, è stato segnalato uno straniero di giovane età che, in sella ad una bicicletta era solito stazionare in quell’area, in attesa delle autovetture degli acquirenti.

Dopo una serie di attività di accertamento da parte degli investigatori della squadra mobile, lo straniero è stato individuato ed fermato in zona Fiera. Il 26enne è stato inoltre trovato in possesso di una rilevante somma di denaro, provento dell’attività di spaccio. Alcuni acquirenti, invece, sono stati individuati e segnalati alla Prefettura in quanto assuntori. Sono in corso ulteriori indagini da parte della della squadra mobile, al fine di identificare ulteriori soggetti coinvolti nell’attività di spaccio.

"Importante si è rivelata la collaborazione tra cittadino e Polizia di Stato -si legge in un comunicato emesso dalla Questura- anche attraverso segnalazioni riservate, come è avvenuto in questo caso mediante il ricorso all’importante strumento applicativo informatico Youpol”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciava cocaina sulla Restera, cittadini lo fanno arrestare con la App Youpol

TrevisoToday è in caricamento