rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Cronaca San Liberale

Un casolare abbandonato diventato alloggio per sei irregolari: blitz della polizia

L'intervento della squadra mobile di Treviso ha portato a identificare sei cittadini nigeriani che vivevano in condizioni limite a livello igienico sanitario in un'abitazione diroccata a San Liberale. Controllo antidroga con l'unità cinofila a Porta Altinia

Un casolare diroccato, nel quartiere di San Liberale, era diventato l'alloggio di sei cittadini nigeriani che ci vivevano da tempo. A scoprirli è stata la squadra mobile di Treviso, durante un controllo svolto ieri, venerdì 13 maggio. Gli stranieri vivevano in pessime condizioni igienico-sanitarie e di sicurezza. Due dei nigeriani, tutti senza documenti, si è poi accertato essere irregolari sul territorio nazionale. All’esterno dell’ormai fatiscente struttura, per la quale sono stati interessati gli organi competenti ai fini dell’individuazione della proprietà e della messa in sicurezza, è stata trovata, ben occultata nella vegetazione, marijuana per un totale di circa 15 grammi. Due degli stranieri controllati, tutti accompagnati in Questura ai fini identificativi in quanto privi di documenti di riconoscimento, sono stati sottoposti al provvedimento del Questore, Vito Montaruli, di allontanamento dal territorio dello Stato.

Sempre ieri, venerdì 13 maggio, è stato predisposto un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti e grazie al contributo dell’unità cinofila di Padova “Cetto”, nel centro cittadino e, in particolare nei pressi dei giardini pubblico di Largo Porta Altinia, è stata recuperata una dose di 10 grammi di hashish. Durante il controllo è stato segnalato amministrativamente alla Prefettura un trentenne che deteneva hashish per uso personale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un casolare abbandonato diventato alloggio per sei irregolari: blitz della polizia

TrevisoToday è in caricamento