Ladro cerca di entrare in un appartamento, residente chiama il 113 e lo fa arrestare

L'episodio la scorsa notte a Treviso, in via Sant'Antonino. L'uomo, un pakistano di 30 anni, è stato fermato dalle volanti della polizia mentre stava cercando di abbattere a spallate una porta

TREVISO E' stata la decisiva segnalazione di un residente del quartiere trevigiano di Sant'Antonino a permettere alla polizia di arrestare la scorsa notte un "topo d'appartamento". Si tratta di un cittadino pakistano di 30 anni, A.R., che è finito in manette per tentato furto e portato in Questura.

L'episodio è avvenuto nella notte tra giovedì e venerdì, alle 00.30, quando è giunta una segnalazione al 113 da parte di un cittadino che aveva sentito dei rumori sospetti provenire dalla strada. La sala operativa della Questura ha subito allertato due volanti, impegnate nel controllo del territorio della zona. I poliziotti sono tempestivamente intervenute ed hanno bloccato l’uomo mentre stava cercando di sfondare, a spallate, la porta di un appartamento dello stabile, dopo aver infranto la vetrata del portone d’ingresso sito al piano terra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La Questura -si legge in una nota- evidenzia l’importanza del contributo dei cittadini nel segnalare tempestivamente al 113, come avvenuto in questo caso, ogni situazione sospetta per consentire il pronto intervento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, dodici lavoratori positivi in una ditta dell'hinterland trevigiano

  • Vento, grandine e alberi caduti: il maltempo flagella la Marca

  • Malore al risveglio, il sorriso di Alessandra si spegne a 44 anni

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Covid in azienda, 24 positivi: «Ci lavoravano dieci migranti della Serena»

  • Geox, cooperativa Venere in liquidazione: «Tutelare contratti e posti di lavoro»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento