menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aspettando la cittadella, i servizi dell'Ulss 9 si spostano a Borgo Cavalli

In attesa della realizzazione del nuovo polo ospedaliero, l'Azienda ha avviato la concentrazione delle sedi del Distretto socio-sanitario

Mentre Treviso aspetta la creazione della Cittadella della Salute, l'Ulss 9 ha cominciato a concentrare in un unico polo le sedi del distretto sociosanitario di Treviso.

Nei prossimi mesi i servizi compresi nella sede di via Montello, Consultorio familiare e Servizio Età Evolutiva, saranno trasferiti a Borgo Cavalli che già ospita Cup, Anagrafe, Poliambulatorio e Centro prelievi.  

Da tempo le attività del Distretto Sociosanitario del capoluogo sono distribuite su tre sedi. Palazzo Moretti ospita la sede distrettuale e i servizi Cure Primarie, Servizio Disabilità Adulta, Equipe Interprovinciale Protezione Minori e Famiglie. A Borgo Cavalli invece si trovano Poliambulatorio, Anagrafe, Cup, Centro Prelievi, mentre in Via Montello Consultorio familiare e Servizio Età evolutiva.

L'accorpamento dei vari servi in un'unica sede è già previsto nell’ambito del Progetto della Cittadella della Salute, dove verrà realizzato il nuovo Distretto Sociosanitario del capoluogo sulla base di un accordo di programma tra Comune ed Asl. L'Ulss 9 ha deciso di anticipare i tempi per agevolare i cittadini

“In attesa di disporre di un’unica sede distrettuale nella futura area che rivoluzionerà il Ca’ Foncello – spiega Giorgio Roberti, Direttore generale dell’azienda sanitari – abbiamo ritenuto di dare già una prima risposta a favore dei cittadini iniziando con il trasferimento del Consultorio Familiare e del Servizio per l’età evolutiva. Si tratta di due servizi importanti che vedono ogni giorno l’affluenza di circa 250 persone tra screening, servizi alla gravidanza, visite psicologiche e pediatriche".

Il trasferimento dovrebbe avvenire entro la fine di aprile, dopo l'esecuzione alcuni lavori allo stabile, che entro la fine di febbraio sarà lasciato libero dalla Direzione aziendale e dagli uffici amministrativi. Questi, secondo il progetto della Cittadella, sono destinati a Villa Ninni-Carisi in zona Fiera, e il loro trasferimento è già stato avviato in questi giorni.

“In attesa della Cittadella della Salute – conclude Roberti – riteniamo che non si debba attendere quando si debbano, intanto, sfruttare già quelle condizioni che favoriscono il rapporto con l’utenza da un lato e l’organizzazione aziendale dall’altro. Una volta liberata la sede dell’attuale Direzione aziendale, senza spese da parte dell’Amministrazione che superino quelle dell’ordinaria manutenzione, i cittadini presto disporranno di un maggior numero di servizi territoriali concentrati in un unico riferimento”.

I locali di via Montello, che sono di proprietà del Comune, una volta liberi saranno destinati temporaneamente ad ospitare il Servizio per le dipendenze, attualmente situati a Villa Dal Bo, destinata alla ristrutturazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Attualità

Veneto in zona arancione: cosa si può fare da martedì 6 aprile

Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento