25 uffici postali a rischio chiusura, Poste Italiane: "Nessuna emergenza"

Cala la mannaia del Governo sugli uffici postali di 25 comuni della provincia di Treviso. La replica di Poste Italiane

TREVISO Cala la mannaia del Governo sugli uffici postali di 25 comuni della provincia di Treviso. E' di qualche giorno fa l'interrogazione parlamentare che potrebbe riorganizzare il servizio postale italiano. La replica di Poste Italiane precisa che in provincia di Treviso non si registra nessuna emergenza sugli uffici postali. "Non è intenzione dell’azienda - comunicano i vertici di Poste Italiane - produrre iniziative che vadano ad impattare sugli uffici postali, luoghi che tradizionalmente sono punti di riferimento per l’erogazione di servizi dedicati ai cittadini, alle imprese e alla Pubblica amministrazione."

L’Azienda precisa, inoltre, che gli interventi collegati con la riforma del Servizio Postale Universale, come previsto dalla delibera AGCOM n. 395/15/cons, sono ancora in fase di valutazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

  • Pullman per la gita scolastica non a norma: sequestrati dalla polizia stradale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento