25 uffici postali a rischio chiusura, Poste Italiane: "Nessuna emergenza"

Cala la mannaia del Governo sugli uffici postali di 25 comuni della provincia di Treviso. La replica di Poste Italiane

TREVISO Cala la mannaia del Governo sugli uffici postali di 25 comuni della provincia di Treviso. E' di qualche giorno fa l'interrogazione parlamentare che potrebbe riorganizzare il servizio postale italiano. La replica di Poste Italiane precisa che in provincia di Treviso non si registra nessuna emergenza sugli uffici postali. "Non è intenzione dell’azienda - comunicano i vertici di Poste Italiane - produrre iniziative che vadano ad impattare sugli uffici postali, luoghi che tradizionalmente sono punti di riferimento per l’erogazione di servizi dedicati ai cittadini, alle imprese e alla Pubblica amministrazione."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’Azienda precisa, inoltre, che gli interventi collegati con la riforma del Servizio Postale Universale, come previsto dalla delibera AGCOM n. 395/15/cons, sono ancora in fase di valutazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si allontana da casa, trovata morta in un canale

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Bimba di due anni uccisa da un tumore

Torna su
TrevisoToday è in caricamento