rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca Vittorio Veneto

Parte un colpo di fucile, cacciatore si ferisce e rischia di morire dissanguato

L'incidente ieri mattina, 27 novembre, in una zona di campagna tra Carpesica e Cozzuolo, nel vittoriese. A restate ferito un 61enne, imprenditore del settore della termoidraulica: l'uomo ha tentato di tornare a casa in auto ma è stato costretto a chiedere aiuto al 118

Ha rischiato di morire dissanguato, a causa di una ferita da arma da fuoco ad una gamba, ed è stato salvato in extremis da medico e infermieri del Suem 118. La brutta disavventura è capitata ieri mattina, domenica 27 novembre, poco dopo le 9.30 ad un cacciatore vittoriese di 61 anni, V.S., imprenditore nel settore della termoidraulica. L'uomo ha raggiunto di buon mattino un capanno di campagna per dedicarsi alla caccia quando, per cause non chiare, durante l'appostamento, è partito uno sparo dal suo fucile. Nonostante la ferita l'imprenditore è salito in auto per fare ritorno a casa ma durante il viaggio si è fermato, per chiedere aiuto al 118. Il 61enne è stato fatto salire a bordo di un'ambulanza e quindi al pronto soccorso di Vittorio Veneto: il cacciatore fortunatamente non è in pericolo di vita. Dell'episodio sono stati informati i carabinieri della Compagnia vittoriese che hanno svolto gli accertamenti del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte un colpo di fucile, cacciatore si ferisce e rischia di morire dissanguato

TrevisoToday è in caricamento