rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Economia Centro

Ripartenza post pandemia: Veneto Imprese Unite incontra il vicesindaco De Checchi

Il presidente Andrea Penzo Aiello: «Le necessità delle nostre aziende sono quelle di poter guardare ai prossimi mesi con un po’ di serenità, visto anche il perdurare di un periodo difficile per il commercio e i pubblici esercizi»

"Si è da poco concluso un incontro che abbiamo chiesto al vicesindaco di Treviso, Andrea De Checchi, per poter condividere alcune riflessioni in vista della ripartenza delle attività economiche cittadine ora che le restrizioni vanno via via scomparendo - afferma Andrea Penzo Aiello, presidente di Veneto Imprese Unite - Le necessità delle nostre aziende sono quelle di poter guardare ai prossimi mesi con un po’ di serenità, visto anche il perdurare di un periodo difficile per il commercio e i pubblici esercizi, potendo quindi da una parte limitare le spese e dall’altra contare su una  pianificazione seria delle iniziative per il 2022 e delle prossime azioni che il comune intraprenderà per favorire la fruizione quotidiana degli esercizi di vicinato".

"Per questo le nostre richieste principali sono state:

- La possibilità di allungare il preammortamento delle rate del Treviso Fund, posticipando le prime rate “vere” (in scadenza per metà 2022) di sei mesi, sulla scia di quanto fatto dal Governo con il decreto Mille Proroghe per le rate del prestito garantito dallo stato. Questo permetterebbe a molte aziende di mantenere nelle proprie casse maggior liquidità, in un periodo in cui materie prime ed energia continuano ad aumentare, a fronte anche di un lavoro che ancora fatica a stabilizzarsi sui ritmi del 2019. A riguardo faremo partire una richiesta ufficiale nei prossimi giorni;

- La creazione di un tavolo di lavoro fisso, costituito dalle principali Associazioni che rappresentano il commercio del comune, che si riunisca con scadenza mensile per pianificare e contribuire alla pianificazione delle attività che interesseranno la città nel 2022, in modo da renderle proficue anche per le realtà economiche del territorio e non solamente per l’avventore mordi e fuggi;

- Rinnovare lo stanziamento per garantire delle finestre di parcheggi agevolati, soprattutto per le fasce orarie feriali più gettonate dagli avventori che possono poi recarsi nelle attività di vicinato, in modo da rendere il centro più appetibile anche per chi deve fare acquisti infrasettimanali".

"Si è poi discusso e posto le basi per una serie di attività che riguarderanno Treviso per tutto il 2022, con però un focus importante sulla necessità di tornare a riempire la città di lavoratori e residenti che popolino Treviso durante tutta la settimana. Il vicesindaco si è dimostrato molto positivo di fronte alle nostre richieste, e dopo le opportune valutazioni con i propri uffici non mancherà nel darci delle risposte precise alle nostre richieste" conclude Penzo Aiello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripartenza post pandemia: Veneto Imprese Unite incontra il vicesindaco De Checchi

TrevisoToday è in caricamento