Politica Spresiano

Allarme prostituzione a Spresiano: il sindaco convoca in Comune sia i cittadini che i trans

Il primo cittadino Marco Della Pietra ha deciso di riunire tutte le parti sociali della città per cercare di dirimere il problema della prostituzione locale, magari riaprendo le case chiuse

SPRESIANO Convocare in Comune transessuali, prostitute e cittadini per un incontro sul degrado cittadino? Si, da oggi si può fare e a proporlo è Marco Della Pietra, primo cittadino di Spresiano che da tempo combatte contro il fenomeno della prostituzione tra la città e la frazione di Visnadello. Un fenomeno che pare non aver fine e che crea forti disagi alle famiglie e alle casse comunali che vengono di volta in volta utilizzate per ripulire le aree dove si consumano clandestinamente i rapporti sessuali.

Ecco allora l'idea di organizzare un incontro tra tutte le parti sociali coinvolte, per cercare di capire come risolvere il problema insieme. Una proposta del sindaco è però già giunta alle orecchie de cittadini, ossia quella di spostare la prostituzione locale dalla strada principale del paese alla zona industriale, un po' come già successo a Villorba. Ma anche la riapertura delle case chiuse e l'istituzione di un eventuale reato di prostituzione, decisioni che però spettano al Governo. A questo punto non resta che attendere l'incontro "del secolo" in Comune a Spresiano, anche solo per vedere quale possa essere la reazione dei cittadini ad un confronto con le meretrici locali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme prostituzione a Spresiano: il sindaco convoca in Comune sia i cittadini che i trans

TrevisoToday è in caricamento