rotate-mobile
Sport Monigo

Challenge Cup, Benetton Rugby in semifinale: Connacht sconfitto 39-24

Il sogno dei Leoni continua: nella partita di domenica 14 aprile è arrivata una nuova esaltante vittoria davanti al pubblico dello Stadio Monigo. Al prossimo turno i biancoverdi sfideranno Gloucester

Domenica di festa allo stadio Monigo di Treviso: Benetton Rugby ha vinto il match contro Connacht Rugby, valido per i quarti di finale di Challenge Cup, conquistando così l'accesso alla semifinale del torneo.

Rispetto alla formazione annunciata da coach Bortolami, il match inizia con Favretto al posto del febbricitante Izekor. La partenza dei Leoni è sottotono e Connacht va subito avanti con la meta di Heffernan dal drive dirompente. Hanrahan trasforma. La gara è subito elettrica a Murray viene ammonito per un scontro testa conto testa con Mendy. Umaga subentra all’ala colpita alla testa. Dal drive i Leoni vanno a segno con la maul timonata da Gianmarco Lucchesi e Albornoz centra i pali. I biancoverdi sfruttano la superiorità numerica e vanno ancora a segno. Grande giocata di Albornoz che libera Ruzza, sgusciante nell’eludere un avversario e avvicinarsi alla linea di meta, Tommaso Menoncello raccoglie l’ovale e schiaccia in meta. Albornoz non trasforma. Nell’azione precedente Ruzza si infortuna e al suo posto entra Snyman. Si torna poi in parità numerica. Il Benetton ha un piazzato per punizione conquistata in mischia. Umaga non fa centro. C’è poi una palla aerea, Connacht non la coglie al volo e Rhyno Smith si inventa una marcatura spaziale calciando l’ovale per se stesso e andando a schiacciare in area di meta. Albornoz è puntuale dalla piazzola. Il gran caldo influenza la gara con le squadre che devono dosare bene le energie. Connacht è imprecisa nel gioco aereo, mentre Tomas Albornoz è un avvoltoio, rubando l’ovale all’avversario e involandosi in solitaria sulla bandierina a fare la quarta meta dei suoi. Umaga è bravo a trasformare. Connacht non demorde e all’imbrunire del primo tempo andrebbe ancora in meta da drive con Heffernan, ma l’arbitro Adamson sul supporto del TMO Davidson annulla la meta per un’ostruzione di Boyle. Alla fine del tempo Connacht va a marcare con la carica di Boyle e Hanrahan trasforma. Il primo tempo si chiude con Lamaro e soci avanti 26-14.

Inizia il secondo tempo e i Leoni hanno una punizione, ma Umaga non mira i pali. Poi triplo cambio per Bortolami, con Spagnolo, Zilocchi e Lorenzo Cannone al posto di Gallo, Ferrari e Halafihi. Primi punti della ripresa per i padroni di casa con la punizione vidimata dal piede di Jacob Umaga. Connacht si avvicina subito con l’attacco a testa bassa di Aki. Hanrahan non trasforma. Subentra anche Bernasconi per Lucchesi. I biancoverdi trovano un grande corridoio e Connacht per fermare l’avanzata casalinga devono fare fallo. Jacob Umaga non sbaglia. Poi Tomas Albornoz decide di costruirsi da solo la meta: recupera l’ovale da terra, calcia per se stesso, svernicia la difesa ospite e schiaccia l’ovale: Umaga trasforma. Gli irlandesi non mollano e Oliver va in meta. Hanrahan non converte dalla piazzola. Ultimi cambi per Bortolami: Uren e Favretto per Garbisi e Negri. Il Benetton è avanti 39-24 e gestisce gli ultimi istanti alla perfezione, godendosi una vittoria fantastica e festeggiando di fronte a un magico Monigo l’accesso alle semifinali di Challenge Cup contro Gloucester.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Challenge Cup, Benetton Rugby in semifinale: Connacht sconfitto 39-24

TrevisoToday è in caricamento