rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Calcio

Eccellenza, Giorgione battuto a Caorle

I castellani vengono sconfitti per 2-1 dal Città di Caorle-La Salute

CITTA' DI CAORLE- LA SALUTE - GIORGIONE 2-1

Città di Caorle-La Salute: Tonello, Fiore (28' st Dariol), Ristic, Zecchin (22' st Cecchinato), Slongo, Teso, Manoni, Livotto, Ferrarese (43' st Laino), Spader (40' st Beqiri), Ferrazzo. A disp. Vidizzoni, Bravo, Franceschetto, Bortolussi, Brunelli. All. Andrea De Cecco. 

Giorgione: Antonello, C. Rosin (40' st Cservenszki), Bevilacqua, Anile, Salomone, Baggio (1' st Marazzato), Franco (37' st Curumi), Dalla Santa Casa, Pluchino, G. Rosin (20' st Basso), Musaraj (1' st Minato). A disp. Bonato, Ferrazzo, Campagner, Stefani, Dervishi. All. Maurizio Sandri. 

Reti: pt 14' Zecchin, 29' Dalla Santa Casa, 40' Slongo

Arbitro: Dogliani di Conegliano 

Note: ammoniti Slongo, Ferrarese, Franco, Salomone. Angoli 2-4. Recuperi pt 2', st 4'. Spettatori 100 circa.  
 
Caorle.Tre punti d'oro per il Caorle-La Salute che batte 2-1 il Giorgione in un delicato scontro salvezza e infila il quarto risultato utile consecutivo, decidono le reti nel primo tempo di Zecchin e Slongo. Al 14' il primo segna dopo una bella azione personale mentre il secondo con una potente zuccata sul finire del primo tempo. Nel mezzo il momentaneo pari di Dalla Santa Casa direttamente su calcio di punizione. Una vittoria sudata ma complessivamente meritata per i litoranei che primi 45 minuti hanno fatto qualcosa in più, gestendo nella ripresa i tentativi piuttosto velleitari del Giorgione. 

Completo blu per il CLS, in campo con il 4-3-3: mister De Cecco propone un centrocampo giovane, ali Spader e Ferrazzo, punta Ferrarese. Classico completo rossobianco per il Giorgione schierato con quello che di fatto è un 4-5-1: età media della formazione molto bassa, centrocampo folto, peso dell'attacco tutto sulle spalle di Pluchino. Al 7' palla in profondità per Ferrarese, Antonello in uscita lo anticipa. I litoranei alla prima vera occasione trovano il vantaggio: al 14' Zecchin parte palla al piede, semina il panico nella difesa avversaria e poi davanti al portiere Antonello mette in rete. Al 27' punizione dalla trequarti di Dalla Santa Casa, deviazione con il braccio di Fiore, l'arbitra assegna il calcio di rigore. Dal dischetto va Pluchino, Tonello intuisce e blocca in due tempi la conclusione. Il Giorgione in ogni caso pareggia due minuti dopo: i castellani si procurano una punizione sull'angolo dell'area di rigore, batte Della Santa Casa e con un bel sinistro insacca alla destra del portiere. Il Giorgione sale decisamente di tono, dopo una prima parte di tempo decisamente di marca locale: al 35' cross basso dalla destra, Fiore anticipa in modo provvidenziale Bevilacqua che era pronto a segnare da due passi. Al 39' conclusione di Ferrazzo, ci mette una pezza Salomone che devia sopra la traversa. Sul corner seguente il CLS rimette la testa avanti: dalla bandierina batte Spader, sul secondo palo svetta Slongo che incorna in rete. I padroni di casa tornano a prendere le redini dell'incontro e due minuti dopo vanno a un passo dal tris: sempre sugli sviluppi di un corner c'è un campanile di Slongo, la palla resta resta viva e viene presa da Ferrarese che fa tutto bene tranne la conclusione, altissima sopra la traversa. 

Subito a inizio secondo tempo due cambi per i castellani: fuori Baggio e Musaraj, dentro Minato e Marazzato. Il Giorgione prova a fare qualcosa di più, con un certo predominio territoriale che è però molto sterile. Il CLS pare gestire senza troppo patemi, non sfruttando però un paio di ghiotte occasioni in contropiede per la troppa foga. Al 26' accelerazione del neoentrato Basso che poi però conclude debole tra le braccia di Tonello. Il portiere del Caorle-La Salute nei minuti minuti fa buona guardia bloccando un paio di palloni vaganti, sigillando così tre punti pesanti per la squadra di mister De Cecco. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, Giorgione battuto a Caorle

TrevisoToday è in caricamento