rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Sport

Dicembre infuocato per Sandrin

Reduce da un buon decimo assoluto al Brunello, quinto tra gli iscritti al tricolore terra, il pilota di Povegliano è già concentrato per il ritorno a casa, al Prealpi Master Show.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Le festività natalizie sono sempre più vicine ma per Andrea Sandrin non è tempo di pensare ai regali sotto l'albero in quanto gli impegni agonistici di questo mese sono particolarmente intensi e concentrati nell'arco di due sole settimane. In quel di Montalcino, su strade che hanno scritto la storia del Sanremo mondiale, si è corso il Rally del Brunello, ultimo appuntamento con il Campionato Italiano Rally Terra. Il pilota di Povegliano, in gara con una Skoda Fabia R5 di MS Munaretto ed affiancato da Marco Corda, partiva con il giusto passo nello shakedown del Sabato, firmando una buona quinta piazza assoluta, nonostante il fondo viscido lo abbia tradito in un'occasione. Un problema al tergicristallo e qualche errore di troppo non consentivano al trevigiano di brillare alla Domenica, autore di un rendimento abbastanza altalenante che comunque lasciava intravedere interessanti spunti sui due passaggi a “Badia Ardenga”, un nono ed un ottavo tempo, e sulla conclusiva “Pieve a Salti”, nono al controllo stop, per una chiusura del tricolore terra che lo ha visto terminare decimo nella generale, in gruppo RC2N ed in classe R5 - Rally 2. Un piazzamento, il quinto tra gli iscritti al CIRT, che, nonostante le sole tre apparizioni nella serie, gli ha permesso di accarezzare una top ten sfuggitagli, a conti fatti, per un solo punto. “Nello shakedown siamo partiti bene” – racconta Sandrin – “ma il fondo era veramente molto insidioso ed infatti siamo caduti in errore, finendo fuori strada. Non abbiamo riportato gravi danni ma il quinto tempo segnato ci faceva ben sperare per la Domenica. Tra qualche errore di guida ed un tergi che non andava al meglio abbiamo chiuso decimi assoluti e quinti nel campionato. Con questi intoppi direi che è andata comunque bene perchè il passo era buono.” Ma per Sandrin non è tempo di recriminare sul passato, in vista dell'imminente appuntamento con la gara di casa ovvero il Prealpi Master Show, previsto per Sabato e Domenica prossimi. L'apertura del Raceday Rally Terra vedrà il locale al debutto sulla versione evoluta della vettura della casa ceca, la Skoda Fabia Rally 2 Evo, sempre messa a disposizione da MS Munaretto. Al suo fianco, note alla mano, ritornerà, dopo l'assenza toscana, Manuel Menegon. Una sola prova speciale in programma, la “Master Show” (9,65 km), che sarà percorsa per quattro passaggi consecutivi, iniziando di buon mattino nella giornata di Domenica. “Dalla gara di casa correremo con la Fabia in versione Evo” – aggiunge Sandrin – “ed al mio fianco tornerà Manuel quindi avremo tutte le carte in regola per fare bene. Si tratterà di una gara spot, di una presenza che ci teniamo ad avere sia per noi stessi, correndo in casa, che per i partners che ci sostengono. Il Prealpi Master Show è una gara facile da seguire per il pubblico ed anche chi crede in noi potrà vederci in azione, da molto vicino. Il percorso è cambiato ma le strade, bene o male, sono sempre le stesse. L'elenco iscritti, come da tradizione, è ricco di protagonisti e noi vogliamo chiudere in bellezza questa nostra annata.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dicembre infuocato per Sandrin

TrevisoToday è in caricamento