menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Porcellato al traguardo (Foto Auletta/Bizzi)

La Porcellato al traguardo (Foto Auletta/Bizzi)

Mondiali di paraciclismo a Maniago: è doppio oro per Francesca Porcellato

Nella categoria H3 femminile la forte atleta trevigiana ha vinto sia la prova a cronometro, venerdì, che quella in linea nella giornata di sabato

CASTELFRANCO VENETO A Maniago (Friuli) mattina roboante, per la prima delle gare mondiali su strada. Arrivano altre quattro strepitose medaglie: tre d’oro, una d'argento e una di bronzo che portano il bottino provvisorio azzurro a 13 (8 ori, 2 argenti, 3 bronzi) . Nella categoria H3 femminile, Francesca Porcellato trionfa e bissa l’oro di venerdì a cronometro. Per lei il tempo di 1:40:45, davanti alla statunitense Dana, stesso crono, con la quale è stata protagonista di un testa a testa mozzafiato, e alla brasiliana Martins Malavazzi (1:41:22). Rita Cuccuru si ferma in sesta posizione con 1:52:52.

L’altro titolo mondiale nella categoria H1 porta la firma di Fabrizio Cornegliani, già oro venerdì contro il tempo, che con 1:41:10 mette in fila il sudafricano Du Preez (1:42:59) e il finlandese Sopanen (1:46:12). Terza festa quella per Luca Mazzone in H2, anche lui oro a crono e qui argento con 1:40:43, al fotofinish dietro lo statunitense Groulx e davanti al bronzo spagnolo Garrote Munoz (1:41:37). Ultimo podio della mattina quello di Ana Maria Vitelaru in H5, di nuovo sul terzo gradino come nella crono, con il tempo di 2:03:05, nella prova vinta dalla tedesca Eskau in 1:43:44 seguita dalla olandese De Vaan.

Apre poi le danze della sessione pomeridiana Giorgio Farroni, qui al secondo oro dopo venerdì, con un arrivo al traguardo al cardiopalma, insieme al cinese Chen (0:57:04), terzo lo spagnolo Garcia Abela in 0:57:09. In H3, Federico  Mestroni e Paolo Cecchetto terminano insieme al traguardo, rispettivamente con un quarto e quinto posto (1:52:26) mentre l’oro va al belga Deberg (1:52:23). Infine in H5 un attesissimo Alex Zanardi chiude in settima piazza a causa di una foratura della ruota all’ultimo giro. Per lui il tempo di 1:51:35, mentre il campione iridato è l’olandese De Vries in 1:46:17.

”Ancora una giornata da incorniciare per i colori azzurri a Maniago, con queste ulteriori 5 medaglie - commenta Luca Pancalli-. Questi corridori, che bissano l’oro ma anche il bronzo a distanza di poche ore, sono formidabile esempio di talento e resistenza, ma sono anche espressione del livello tecnico altissimo di tutto lo staff. Siamo orgogliosi di voi, domani speriamo in una nuova giornata scoppiettante per brindare insieme”. Domenica mattina, nel programma che chiude la rassegna mondiale, le prove su strada delle categorie C4 maschile, con Michele Pittacolo, Pierpaolo Addesi, Simone Rancan e Andrea Tarlao, C3, con Fabio Anobile, C1 con Giancarlo Marini e Andrea Pusateri, C4 femminile, con Jenny Narcisi ed Eleonora Mele. Nel tardo pomeriggio, invece, là team relay di Zanardi, Mazzone e Cecchetto e delle donne Porcellato, Cuccuru e Vitelaru.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

Conegliano dà l'addio a "Mamma Africa": morta per Covid a 50 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento