rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Volley

Playoff, Conegliano stecca la seconda: Novara vince al tie break e riapre la semifinale

Le piemontesi, spalle al muro, riescono nell'impresa di infliggere il primo ko stagionale alle pantere e a portare la serie alla bella. Sabato sera si decide tutto

E' proprio vero che a volte lo sport è imprevedibile. E' ciò di cui avrebbe dovuto tener conto la Prosecco Doc Imoco Conegliano, forse troppo convinta di poter chiudere la pratica semfinale dopo sole due partite.

Le ragazze di Daniele Santarelli hanno dovuto fare i conti con una Igor Novara volitiva e determinata, decisa a fare la grande impresa. E grande impresa è stata. 

Morale della favola, per le pantere è il primo ko stagionale, nonchè l'obbligo di disputare l'insidiosissima gara di spareggio in programma al PalaVerde sabato prossimo alle ore 20:30. Il vantaggio, non certamente da poco, è che la sfida che varrà la finale si giocherà davanti al pubblico amico, ma alcune riflessioni in questi giorni saranno d'obbligo.

Inspiegabile, come già accaduto nel corso della stagione, l'approccio troppo morbido, che alle gialloblù sono costati due set. Il tutto è stato compensato dai successivi due giocati alla grande ma ciò non è bastato per evitare la sconfitta: le zanzare nel tie break hanno ritrovato forza e convinzione e alla fine si sono meritatamente aggiudicate il confronto.

Inutili i 25 punti di Haak. C'è chi ha saputo fare meglio, ovvero Marina Markova (26), acquisto veramente azzeccato dalla società piemontese. 

La partita

Il sestetto iniziale prevede Wolosz in regia e Haak in diagonale, Fahr e Lubian centrali, Robinson-Cook e Plummer schiacciatrici e De Gennaro libero.

Le campionesse d'Italia devono fare i conti da subito con Markova, che realizza il 3-1 ed il 7-3. Le pantere ricuciono lo strappo sull'11 pari e convincono Bernardi al time out; Markova va a segno in battuta (13-11) e Bosio si dimostra alquanto concreta (17-12). Novara è attenta e concentrata e vanno sul 22-16 con Szakmary, l'ace di Danesi vale 7 palle set (24-17). Viene subito sfruttata la prima con Szakmary.

La magiara è protagonista anche in avvio di secondo set (5-2), Plummer con grinta ribalta la situazione (8-10). Bosetti e Danesi, rispettivamente al servizio e a muro, fanno 13-11, ma c'è il mani out di Robinson Cook per il pari 16. Le zanzare non vogliono saperne di mollare e allungano ancora con Szakmary (21-19) e Markova (22-19). Plummer segna il 24-23 ma Markova non perde la lucidità e porta le sue sul due a zero (25-23).

Le pantere di abbandonare presto la scena non ci stanno e ripartono a razzo nella terza frazione (2-9). Bonifacio a muro prova a rispondere (4-9), ma Haak inizia ad aumentare i giri del motore e va a segno per il 10-20 con una parallela. Non c'è nulla da fare per Novara e la partita si riapre (17-25).

Le prospettive di una clamorosa rimonta si fanno più concrete nel quarto set, quando due ace di Plummer portano le pantere sullo 0-3. Replica Bosio per il 2-3, ma il muro ed il servizio ospite scavano nuovamente il solco (ace Haak, 4-8). La marcia gialloblù non si arresta: Plummer in diagonale non fallisce il 10-18, il muro delle venete significa 14-25 e dunque tie break. 

Che parte bene per le padrone di casa con i colpi di Bosetti e Markova (3-1). Queste ultime, complice cinque errori di fila in battuta ospiti, guadagneranno il cambio di campo sull'8-6. Dopo la pausa Markova non perdona (9-6) e toglie alle gialloblù ogni possibilità di rientrare in gara. A chiudere un'invasione di Cook, che significa una storica vittoria per la Igor e la possibilità ancora di competere per lo scudetto. Le pantere, al contrario, penseranno a leccarsi le ferite e ripartire. 

Il tabellino

IGOR GORGONZOLA NOVARA-PROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO 3-2
(25-17, 25-23, 17-25, 14-25, 15-11 )
Igor: Szakmary 12, Guidi ne, Bosio 4, Bartolucci, De Nardi, Buijs, Fersino, Bosetti 6, Chirichella 1, Danesi 6, Bonifacio 7, Markova 25, Akimova 2, Kapralova ne. All. Bernardi.
Prosecco DOC Imoco: Wolosz 3, Haak 25, De Gennaro, Robinson Cook 12, Plummer 20, Gennari, Squarcini ne, Fahr 8, Bardaro ne, Lubian 8, Lanier ne, De Kruijf, Piani ne, Bugg. All.Santarelli
Arbitri: Pozzato e Cappello
Durata set:25,30, 25,25, 22
Spettatori: 5000
Note: Errori battuta Co 20,No 15; Aces:- Co 6, No 6; Muri:- Co 10, No 10; Errori attacco:- Co 11, No 11.
MVP: Markova

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Playoff, Conegliano stecca la seconda: Novara vince al tie break e riapre la semifinale

TrevisoToday è in caricamento