rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Attualità Castelfranco Veneto

Costi dovuti al Covid, Comune di Castelfranco eroga 40mila euro per il trasporto scolastico

Mom negli ultimi due anni, a causa della pandemia da Covid19, è stata costretta a sostenere una serie di spese non previste per le attività di sanificazione degli scuolabus

Quasi 40mila euro a MOM, sono quelli che la giunta comunale di Castelfranco Veneto ha deciso di riconoscere alla partecipata del Comune cui è affidato il servizio di trasporto scolastico per gli alunni frequentanti le scuole cittadine. Un contributo sostanzioso che accoglie la richiesta da parte di MOM che negli ultimi due anni - a causa della pandemia da Covid19 - è stata costretta a sostenere una serie di spese non previste per le attività di sanificazione degli scuolabus, specificatamente di 11.038,56 euro per il 2020 e 27.424,95 euro per il 2021.

L’erogazione delle ulteriori risorse è stato possibile in quanto le linee guida del DPCM 8 agosto 2020 e successive per il trasporto scolastico dedicato, oltre a contenere indicazioni generali per l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuali, misure di sanificazione e areazione del mezzo, di distanziamento per la salita e discesa dai mezzi, per la misurazione della temperatura prevedevano anche interventi che hanno comportato una riduzione della capienza dei mezzi con un conseguente significativo incremento di spesa per i Comuni cui compete tale servizio. Inoltre, la Suprema Corte di Cassazione nel luglio 2020 aveva previsto, nell’ambito delle novità normative sostanziali del diritto emergenziale “covid” la possibilità di integrare/rinegoziare i contratti in essere in ragione delle disposizioni concernenti il momento straordinario con i conseguenti costi.

Commenta il sindaco, Stefano Marcon: «I 40mila euro circa integrano i 336.732 euro annui spesi dal Comune per il servizio di trasporto scolastico a Castelfranco Veneto e risultano fondamentali per coprire i maggiori costi cui l’azienda è stata costretta a causa del Covid e delle misure di contenimento della pandemia introdotte in questi due anni. E’ un’operazione che ci è parsa necessaria per venire incontro alle esigenze di un’azienda che molto sta soffrendo dell’emergenza sanitaria in corso e che sta facendo il massimo per garantire un servizio all’altezza in tutto il nostro territorio».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costi dovuti al Covid, Comune di Castelfranco eroga 40mila euro per il trasporto scolastico

TrevisoToday è in caricamento