menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tariffe sociali per utenza debole: nuovo accordo tra Savno e sindacati

Dal mese di gennaio a novembre 2019, a seguito dell’accordo sottoscritto con Cgil, Cisl e Uil di Treviso lo scorso anno, sono state presentate e accolte oltre 3.500 domande di agevolazione

È stato rinnovato oggi, venerdì 6 marzo, tra Cgil Treviso, Cisl Belluno Treviso, Uil Belluno Treviso e Savno Srl l’accordo per l’introduzione di tariffe sociali agevolate in favore delle utenze più deboli anche per il 2020. Confermato così lo sconto per gli utenti con reddito ISEE inferiore a 13mila euro annui. Alla firma erano presenti Mauro Visentin e Paolino Barbiero per la Cgil Treviso, Rudy Roffarè e Sneder Scotton per la Cisl Belluno Treviso, Guglielmo Pisana per la Uil Belluno Treviso, Gianpaolo Vallardi presidente di CIT, Giacomo De Luca presidente di Savno Srl.

La verifica sulle tariffe sociali liquidate a inizio 2020 ha consentito di appurare che dal mese di gennaio a novembre 2019, a seguito dell’accordo sottoscritto con Cgil, Cisl e Uil di Treviso lo scorso anno, sono state presentate e accolte oltre 3.500 domande di agevolazione, alle quali è stato riconosciuto uno sconto medio del 50% sulla quota fissa della tariffa, per un impegno totale a carico della Savno di oltre 200mila euro. Il nuovo accordo prevede che la tariffa sociale, anche nel 2020, venga applicata alle utenze con un reddito ISEE inferiore a 13mila euro.

Gli utenti interessati, dovranno certificare la propria situazione ISEE attraverso i CAAF autorizzati, che – grazie alla procedura semplificata – trasmetteranno direttamente a Savno per via telematica la dichiarazione che attesti i requisiti richiesti per l’ottenimento della riduzione tariffaria, la domanda per la richiesta di riduzione, il file dati richiesti da Savno (dati anagrafici, codice utente  indicato in fattura) che consenta il caricamento informatizzato delle riduzioni da applicare. Per questa attività Savno si è impegnata a collaborare con i Centri di Assistenza Fiscale. «Rinnoviamo un accordo in favore dei cittadini – spiegano unitariamente i sindacati – che permette agevolazioni in bolletta per le utenze più deboli. Siamo soddisfatti della conferma dello sconto e abbiamo chiesto a Savno di verificare, nell’arco del 2020, la possibilità di elevare la soglia ISEE a 15mila euro. Savno ha inoltre assicurato che darà ampia pubblicità all’iniziativa negli ecosportelli e nel proprio portale Internet. Ancora una volta i sindacati lavorano compatti per supportare le famiglie trevigiane«.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento