menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sicurezza sismica, incontro con gli esperti nelle piazze della Marca

Domenica 20 ottobre a Treviso, Conegliano e Montebelluna la "Giornata della prevenzione sismica" per scoprire se la propria casa è sicura e in regola in caso di terremoto

La mia casa è sicura? Quali incentivi e benefici posso sfruttare per riqualificarla e metterla a norma? Quali accorgimenti posso adottare? A queste e molte altre domande dei cittadini trevigiani risponderanno ingegneri e architetti esperti in prevenzione sismica nell’ambito della seconda Giornata nazionale per la Prevenzione Sismica, che avrà luogo anche nella nostra regione, coordinata dalla FOIV - Federazione degli Ordini degli Ingegneri del Veneto.

In provincia di Treviso si parlerà di prevenzione a Treviso, in Piazza Borsa, a Montebelluna alla Loggia dei Grani Viale Fra’ Giocondo (Corso Mazzini) e a Conegliano alla Scalinata degli Alpini (Via Mazzini – Viale Giosuè Carducci), dalle ore 9 alle 18, con l’obiettivo di far conoscere alla collettività l’importanza della sicurezza delle abitazioni e spiegare in modo chiaro il rischio sismico, le variabili che possono incidere sulla sicurezza di un edificio e le agevolazioni finanziarie (Sima Bonus e Eco Bonus) oggi a disposizione per migliorare la sicurezza a spese quasi zero. Le Piazze della Prevenzione Sismica saranno inoltre l’occasione per promuovere e far conoscere a cittadini e amministratori di condominio il programma di “prevenzione attiva” Diamoci una Scossa!,che prevede per tutto il mese di novembre visite tecniche informative, da parte di ingegneri e architetti esperti in materia.

«In Veneto, anche se nessun comune raggiunge il massimo livello di allerta per il rischio sismico (livello 1) molti sono i casi di livello 2 e 3 – sottolinea il presidente della FOIV Pasqualino Boschetto -. Per questo è necessario che la cittadinanza sia informata: anche qui, nel nostro territorio, possono verificarsi dei terremoti. Il nostro obiettivo non è certamente quello di creare allarmismo, ma di far sapere alla popolazione che esistono delle opportunità di riqualificazione degli edifici, per migliorarne la resistenza al sisma. E questo anche beneficiando degli incentivi come il Sisma bonus, che prevede una detrazione fiscale dell’85%». La giornata a livello nazionale è promossa Fondazione Inarcassa, Consiglio nazionale degli Ingegneri e Consiglio nazionale degli Architetti, Pianificatori Paesaggisti e Conservatori, con il supporto scientifico del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici, del Dipartimento Protezione Civile, della Conferenza dei Rettori Università Italiane, della Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica e di Enea.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Scuola elementare "Ancillotto": «In isolamento tutte le classi»

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Raid nella notte, negozio islamico dato alla fiamme

  • Cronaca

    Accesso abusivo alle banche dati, finanziere arrestato

  • Attualità

    Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento