menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto tratta da Google Immagini

Foto tratta da Google Immagini

Tornano le Giornate del Fai: weekend nel segno della cultura

Sabato 13 e domenica 14 ottobre visite a contributo in 660 luoghi inaccessibili o poco valorizzati del nostro Paese. Numerosi i monumenti aperti in Veneto e nella Marca

Ripartono, nel fine settimana (sabato 13 e domenica 14 ottobre), le Giornate Fai d’Autunno, l’evento nazionale a cura dei Gruppi Fai Giovani. I volontari saranno impegnati per due giorni ad aprire  luoghi sconosciuti e segreti affinché i visitatori possano conoscerli,  a sostegno della campagna di raccolta fondi “Ricordati di salvare l’Italia”, attiva fino al 31 ottobre.

In tutta Italia si apriranno 660 luoghi pubblici e privati, mentre 250 saranno le città coinvolte nella manifestazione. All’accesso di ogni bene sarà richiesto un contributo facoltativo, preferibilmente da 2 a 5 euro, a sostegno dell’attività della fondazione. Per gli iscritti Fai e per chi si iscriverà per la prima volta durante l’evento – a questi ultimi sarà destinata eccezionalmente la quota agevolata di 29 euro anziché 39 – saranno dedicate visite esclusive, accessi prioritari ed eventi speciali. La quota agevolata varrà anche per chi si iscriverà per la prima volta tramite il sito www.fondoambiente.it nel mese di ottobre. «Anche in questa occasione, grazie al Fai e ai suoi volontari -  ha detto Ines Lanfranchi Thomas, presidente regionale - si potrà dimostrare il proprio amore per la storia e il  territorio in cui viviamo. Siamo tutti custodi della nostra bellezza e attraverso il Fai possiamo partecipare attivamente alla cura e alla salvaguardia per quello che ci circonda». In provincia di Treviso, nel comune di Vazzola, si potrà visitare il cimitero militare inglese di Tezze. Tantissimi però saranno i monumenti aperti nelle altre città del Veneto. A Venezia si potrà visitare Casa Masieri (solo per iscritti Fai), a Padova il Ponte Romano di San Lorenzo e a Bassano del Grappa, la centrale elettrica Cà Barzizza. L'autunno nel segno della cultura e della belezza inizia dunque questo weekend.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento