Attualità

Grandinata tra Colbertaldo e Col San Martino: «Colpiti 35 ettari di vigneti»

Il bilancio del presidente del Consorzio del prosecco Conegliano Valdobbiadene Docg, Innocente Nardi. Danni fortunatamente meno gravi rispetto al previsto. Nella notte tra venerdì e sabato gli ultimi interventi dei vigili del fuoco

Un vigneto a Moriago

A dispetto di video e fotografie che mostravano ieri pomeriggio, venerdì 15 maggio, una situazione potenzialmente molto grave dopo la grandinata che ha colpito la zona delle Colline Unesco, il bilancio dei danni, almeno per quanto riguarda l'area della Docg, sembra non essere allarmante come inizialmente ipotizzato.

«La nostra denominazione fortunatamente registra danni limitati, in base alle indicazioni dell'ufficio tecnico e a quanto ho constatato personalmente è stata interessata una fascia piuttosto piccola, di circa 30-35 ettari, tra Col San Martino e Colbertaldo, come se la grandine avesse seguito una sorta di canale -spiega innocente Nardi, presidente del consorzio del prosecco Docg Conegliano-Valdobbiadene- Siamo dispiaciuti per le aziende colpite ma come Docg fortunatamente ci siano salvati».

Ad essere colpiti dalla grandine, in altre zone della Marca, anche altre colture orticole. In queste ore si contano i danni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grandinata tra Colbertaldo e Col San Martino: «Colpiti 35 ettari di vigneti»

TrevisoToday è in caricamento