rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Attualità Sant'Antonino / Piazzale dell'Ospedale

Infermieri non vaccinati, prime 11 sospensioni nell'Ulss 2

Sono 14 in tutto gli iscritti all'Ordine degli infermieri di Treviso sospesi dalle relative aziende sanitarie: 11 nell'Ulss 2, altri 3 nell'Ulss 4. Lavoravano nelle Rsa e potranno tornare in servizio se si vaccineranno

Sono 14 gli infermieri iscritti all'Ordine di Treviso sospesi dalle relative aziende sanitarie: 11 lavorano per l'Ulss 2 Marca Trevigiana, mentre gli altri 3 erano dipendenti dell'Ulss 4 Veneto Orientale.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", si tratta di operatori, quasi tutte donne, attivi nelle case di riposo o come liberi professionisti. Niente ospedali, almeno per ora. Nuovi provvedimenti sarebbero però in arrivo dalla prossima settimana, la commissione presieduta dal direttore sanitario Stefano Formentini è al lavoro. Nei giorni scorsi erano state inviate ben 186 lettere di sollecito a medici, infermieri, oss e farmacisti non ancora vaccinati. Chi non ha risposto alla chiamata è stato sospeso: niente lavoro e niente stipendio. L'Ulss 2 lascia però aperto ancora uno spiraglio: gli infermieri sospesi che cambieranno idea potranno presentare il certificato di avvenuta vaccinazione all'azienda sanitaria che li ha sospesi ed essere riammessi in servizio. 

Venerdì 6 agosto, intanto, non sarà solo il primo giorno dell'entrata in vigore del Green Pass per musei, cinema e locali al chiuso. Da mezzanotte e un minuto sul portale della Regione sono state aperte le prenotazioni per i "Fast Vax" annunciati mercoledì dal Governatore Zaia. In provincia di Treviso sono stati aperti 22mila nuovi slot disponibili fino a venerdì 13 agosto. Ieri era stato raggiunto il traguardo del milione di dosi somministrate. Il 60% della popolazione vaccinabile residente nella Marca ha una copertura vaccinale completa. Non solo vaccini però: con l'entrata in vigore del Green Pass anche i Covid Point della Marca sono stati implementati. All'ex Dogana di Treviso è stato aumentato il numero di operatori sanitari, mentre venerdì e sabato nelle sedi di Altivole e Conegliano l'orario dei punti tampone è stato ampliato fino alle ore 20.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infermieri non vaccinati, prime 11 sospensioni nell'Ulss 2

TrevisoToday è in caricamento