Mogliano Veneto, in arrivo 14 mila euro per le famiglie in difficoltà

Il contributo del Comune servirà a pagare le rette delle scuole paritarie dell’infanzia

Un momento dell'incontro tra sindaco e delegazioni delle scuole

L'Amministrazione Comunale di Mogliano Veneto ha destinato quota parte del Fondo Emergenza Covid, costituito grazie alle erogazioni liberali di tanti cittadini moglianesi, per aiutare le famiglie in difficoltà a pagare le rette delle scuole paritarie dell'infanzia. La giunta comunale ha incontrato nei giorni scorsi la delegazione rappresentata da Don Edoardo e Don Elio, responsabili delle due scuole dell'infanzia paritarie di Zerman e Campocroce, nonché i vertici provinciali della FISM.

In un momento che vede le paritarie in prima linea nei confronti del Governo, tanto da scendere in piazza il 18 giugno scorso con un flash mob davanti alla Camera dei Deputati, la Giunta di Mogliano ha deliberato di destinare 14 mila euro per aiutare circa 80 famiglie in difficoltà con il pagamento delle rette dei mesi di marzo, aprile, maggio e giugno. Rette che comunque sono state notevolmente ridotte per tutti i 166 alunni frequentanti, con un grosso sforzo da parte delle scuole, costrette a sostenere i costi fissi nonostante la chiusura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Dopo i 15 mila euro stanziati per aiutare le famiglie in difficoltà nel pagamento delle bollette e dei canoni di affitto - commenta il sindaco Davide Bortolato - si è voluto aiutare le famiglie in difficoltà con il pagamento delle rette scolastiche. Ciò è stato possibile grazie alle donazioni dei tanti Moglianesi, che voglio ringraziare uno ad uno». «Quest’emergenza economica conseguente alla pandemia ha messo in ginocchio molte famiglie e le stesse istituzioni scolastiche paritarie che rendono un servizio importante alla città - prosegue l'Assessore alla scuola e alle politiche educative Martina Cocito - era quindi fondamentale intervenire con un contributo straordinario».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Covid, Zaia: «Treviso sta entrando nella terza fascia di emergenza»

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Zaia, nuova ordinanza per le scuole superiori: «Didattica digitale al 75%»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento